Kawhi Leonard Vs Nike: la guardia dei Raptors rivuole il suo logo

Articolo di

Vittorio Tomasella

Che la separazione tra Nike e Kawhi Leonard non fosse stata una formalità tra amici lo si sospettava da sempre, ma dopo la firma con New Balance, l’esterno dei Raptors va oltre.

L’ex star di San Antonio ha deciso di fare causa allo Swoosh per riappropriarsi dei diritti e del possesso del logo “Klaw”, che lui dice di aver creato. Gli avvocati di Leonard hanno spiegato nel dettaglio che esso sarebbe stato pensato dal giocatore stesso, unendo tre elementi a lui riconducibili: il numero 2, le sue iniziali e le mani.

Kawhi è infatti notoriamente famoso per le sue mani enormi, per questo sin dai tempi del College aveva immaginato di legarle al suo futuro logo. Durante i giorni passati alla San Diego State, il giocatore avrebbe passato molto tempo ad ideare il proprio marchio.

L’atto presentato in tribunale dal giocatore NBA è molto duro: “Nel 2011 Kawhi Leonard ha associato al suo nome un unico logo che comprende elementi pieni di significato per lui e direttamente collegati alla sua persona. Diversi anni dopo, all’interno di un accordo raggiunto con Nike, il giocatore dei Raptors ha permesso all’azienda sportiva di usare il suo logo anche su oggetti non direttamente legati a Nike. All’insaputa di Leonard e senza il suo consenso, Nike ha poi presentato una domanda di registrazione del copyright sul logo, sostenendo in maniera falsa di esserne stata l’autrice”.

Ora spetterà alla corte del Southern California District fare chiarezza e capire chi ha ragione tra i due contendenti.

prossimo articolo

Rihanna supera Madonna e Beyoncé: è la cantante con il patrimonio più alto