KICK IT: intervista ad uno degli organizzatori

Articolo di

Redazione

Domenica 24 settembre si svolgerà a Roma KICK IT, un evento all’insegna dello streetwear e della musica. Protagonista indiscusso sarà il Market ma non mancheranno tantissime altre iniziative. Per scaldare i motori in attesa del fine settimana, abbiamo deciso di fare qualche domanda a Fabrizio Efrati, creatore e organizzatore della manifestazione.

Prima edizione per Kick It. Cosa dobbiamo aspettarci?

Aspettatevi un evento con una connotazione più europea che romana, un mix di tante culture ed esperienze diverse. Tante discipline come la street art, il tattoo, la musica in tutte le sue espressioni più urban, per un evento che sarà market, spettacolo e divertimento a 360 gradi. Vogliamo vedere tanto pubblico e tanta gente pronta a condividere con noi tutto questo.

Il tema fulcro sarà ovviamente il market ma non mancheranno tanti altri eventi. Raccontaci un po’.

Ci sarà un workshop direttamente gestito da Angelus Paints con un ristretto numero di partecipanti che arriveranno per l’occasione da tutta Italia e verranno seguiti dal Customizer Zurighese Super250, già noto ai nostri amici europei per aver conquistato i suoi clienti grazie ad alcune personalizzazioni su capi di Louis Vuitton. Inoltre, non mancherà anche Piergiorgio Del Papa voluto apposta per l’occasione dai titolari del marchio perché ritenuto uno dei più validi e giovani customizers italiani. Poi abbiamo creato uno spazio per far presentare a tanti giovani designers i loro brands freschi di produzione,  organizzato un giveaway in collaborazione con Cristallbox, ditta italiana di box per la conservazione delle sneakers e tanta musica con DJs da tutta Italia con ospiti come Dj Aldivas da Reggio Emilia. Ci sarà anche un artista spagnolo di Barcellona, “El Xupet Negre“, che dipingerà a mano delle sneakers e (perchè no) ci lascerà un murale dedicato alla manifestazione. Saranno inoltre presenti due tipi di cucina: quella romana con bruschette e birra del Secchio e l’Olivaro, e la messicana con il Pico’s da Trastevere. Senza dimenticare i ragazzi del GBAR che ci prepareranno dei super cocktails e i cari amici di RedBull che hanno inventato dei mix apposta per l’evento. Last but not least, anche una raffle per vincere una Asics Gel Lyte OG x Patta.

Abbiamo visto che ci saranno molti invitati importanti come Shoenica. Come è nato il rapporto con lei?

Shoenica è un vero personaggio. La conobbi tramite un caro amico, Simone Baldur Fanelli, che mi chiese una sneaker per lei, dissi subito di sì perché l’avevo vista a Sneakerness a Zurigo durante i workshop di Footlocker ma mai avvicinata. Da quel momento il nostro rapporto di amicizia si è sempre più consolidato, tanto da voler venirci a trovare il giorno dell’evento proprio lì in Via Libetta.

Sappiamo quanto hai lavorato duro per creare questa realtà. Da appassionato di sneakers, come ci si sente?

È una vita che ci pensavo ma non avevo un team con cui sviluppare l’idea. Il progetto è partito solo ora dopo anni di frequentazioni dei vari sneaker events in tutta Europa come Sneakerness. La mia cultura di vecchio sneakerhead è sempre aperta per progredire in realtà del genere e ad essere sincero sono super carico e mi aspetto una buona riuscita della manifestazione. Aspetto a braccia aperte tutti coloro che conosco e non, per goderci una 12 ore piena di sneakers, streetwear e musica.

Hai consigli per chi viene da fuori Roma?

Ricordatevi che la location è in Via Libetta 19 presso il Vinile. Se arrivate dalla stazione Termini c’è la metro che vi porta da noi in 10 minuti: metro San Paolo o Garbatella. Oppure c’è il bus da Termini: il 673 da Prati o il 792. Per quanto riguarda invece l’alloggio, i B&B intorno all’area dell’evento hanno prezzi abbordabili. Se vi servisse qualsiasi aiuto o avete curiosità e consigli da chiedere, abbiamo la nostra linea diretta 3713312066. Chiamateci pure!

Per ulteriori informazioni ecco il link dell’evento: KICK IT

prossimo articolo

Anti Social Social Club annuncia la collaborazione con Playboy