Sneakers

Le origini della colorazione “Bred” spiegate da una Air Jordan 1 Mid

Articolo di

Edoardo Cavrini

Lasciatasi ormai alle spalle il malcontento provocato tra gli appassionati, la Air Jordan 1 Mid è riuscita finalmente a farsi spazio tra i modelli Jordan. Grazie a un susseguirsi di scelte cromatiche azzeccate, Jordan Brand è stata in grado di rendere talmente popolare il modello a tal punto da poterlo tingere con colorazioni storiche come la “Bred“.

Le origini dietro lo schema cromatico, che negli anni si è guadagnato la sua notorietà grazie agli standard di uniformità della NBA che ne vietavano l’utilizzo sui parquet, sono stati raccontati tramite la speciale tomaia utilizzata per questo paio di Air Jordan 1 Mid.

L’abbinamento del rosso e del nero su una scarpa Jordan – noto a molti come di “Banned” – prese inizialmente il nome “Bred“, parola ottenuta dalla combinazione di “Black” e “Red”. È proprio da questo che prende ispirazione la prossima Air Jordan 1 Mid: sulla tomaia, tinta ovviamente rispettando il color blocking OG, sono riportate tramite una stampa all-over le parole “Black”, sui pannelli neri, e “Red“, sui layer in pelle rossa. A rendere più esplicito il tutto è infine un dettaglio proposto sull’intersuola che riporta la frase  “Black + Red = Bred“.

Con una release al limite tra lo storico e il divertente, Jordan Brand è dunque pronta a giocare nuovamente con il suo heritage. Al momento, però, non è ancora stata rivelata una data di uscita ufficiale.