La wave dei grillz è tornata

Articolo di

Francesca Salza

Nel 2005 Nelly faceva uscire “Grillz”, una canzone che ha portato alla luce un accessorio molto particolare. Il testo e il video del rapper statunitense hanno ribaltato l’idea che la massa aveva delle griglie in oro massiccio che decorano la bocca, rendendo i denti d’oro non più simbolo di chi non può permettersi un impianto dentale in ceramica, ma uno status che è diventato, nel tempo, parte dell’immaginario a noi più vicino. E se prima erano riservati solo ad una certa cerchia di persone, nel tempo la bolla in cui erano custoditi è scoppiata, creando una scia di hype intorno a un oggetto che oggi, nel 2021, possiamo comprare direttamente su Instagram.

Ma partiamo dal principio, più precisamente dagli anni ‘80. L’hip hop è nel fiore dei suoi anni e Big Daddy, Flavor Flav e Kool G Rap vengono visti sempre più spesso con un nuovo accessorio, creato appositamente per loro dall’orafo Eddie Plein. Piccole capsule in oro massiccio da inserire tra un dente e l’altro, o da portare come “cappuccio” del dente stesso. Una moda che, con i suoi alti e bassi, non è mai scomparsa, anzi: nel 2013 sono riapparse prima tra le dashbord dei blog di Tumblr, per poi rifare la loro apparizione ufficiale sulla bocca di vari rapper e trapper. La wave ha ovviamente travolto tutti, palesandosi non solo per le strade o nei videoclip, ma anche su tappeti rossi, premiére ed eventi mondani. Il segreto del loro successo? Chi le indossa può ostentare un lusso sfrenato semplicemente aprendo la bocca.

Il numero di artisti che sfoggiano grillz oggi è vastissimo, e non comprende più solo rapper come Tekashi 6ix9ine, Travis Scott, Trippie Redd, Lil Yachty e A$AP Rocky, il quale qualche settimana fa ha mostrato il suo nuovo grillz su Instagram, che va ad aggiungersi ad una già consistente collezione. Realizzato da Tetsuya Akiyama di GRILLZ JEWELZ, l’apparecchio sfavillante presenta una base in oro bianco tempestata di diamanti rosa e giallo canarino per un sorprendente contrasto tra arcata superiore e inferiore. Ma i veri elementi sorprendenti sono i fiori: incastonati in due dei denti e sospesi nella resina.

Il grillz però non è solo un accessorio maschile e di nicchia. Nel corso degli anni, infatti, è diventato mainstream quando personaggi del calibro di Madonna, Miley Cyrus e Rihanna hanno iniziato a mostrare i loro nuovi sorrisi dorati. Beyoncé, per esempio, ha scelto di collaborare con la grillz designer francese Dolly Cohen (che ha realizzato pezzi per Balmain, Balenciaga, Givenchy e Hood By Air) per creare una griglia d’oro per la sua campagna 2020 Ivy Park x adidas. Le foto, neanche a dirlo, sono diventate virali. Il grillz AK-47 di Rihanna, anch’esso progettato e realizzato da Cohen, ha fatto il giro di Twitter e Tumblr in pochissimo tempo. Nicki Minaj, Remy Ma, Cardi B, Megan Thee Stallion, Young M.A e Rico Nasty si sono esibite invece sui social media con un grillz personalizzato.

E, se prima era più semplice vedere i grillz nella bocca delle star nelle loro Instagram stories, all’alba del 2021 non è più così. Oggi, basta andare sulla pagina IG di uno tra i tantissimi nuovi designer di grillz che stanno nascendo e comprarlo comodamente dall’app con l’unico disturbo di dover inviare il proprio calco dentale.
L’ascesa di tantissimi nuovi creativi che si affacciano al mondo dell’oreficeria e dei grillz, tra l’altro, ha portato anche alla nascita di diversi stili e creazioni che rispecchiano immaginari differenti. Juanita Care, ad esempio, si ispira all’horror e alla fantascienza; Joshua Myszczynski crea piccole raffigurazioni dei personaggi dei cartoni animati, che incastona tra l’oro e i diamanti che compongono le capsule; Clova Rae-Smith sta conquistando il web con i suoi grillz artistici.

La facilità con cui si è in grado di entrare in contatto con questi designer e poter comprare uno dei loro preziosi gioielli tramite i social ha avuto un effetto di democratizzazione sull’acquisto dei grillz, che non risulta più intimidatorio come una volta. Nell’era in cui veniamo quotidianamente visti solo dal busto in su, le persone hanno iniziato a riscoprire i grillz come accessorio con cui giocare e regalarsi uno stile nuovo, unico e su misura.