Music

L’arte di Ozy Worldy tra hip hop e Basquiat

Articolo di

Matilde Manara

Ozy Worldy è un giovane artista del sud Italia che negli ultimi mesi sta facendo molto parlare di sé. La sua continua ricerca, ispirata alla cultura hip hop, all’arte di Basquiat e al cubismo di Picasso, ha decisamente attirato l’attenzione di diversi volti noti del panorama urban italiano, che hanno riconosciuto in lui un grande talento.

La passione per l’arte di Ozy ha radici lontane, come figlio d’arte cresce fra tele e pennelli sporchi, sperimentando generi e tecniche alla ricerca di un proprio stile, il tratto giusto per essere immediatamente riconosciuto nella sua arte, già dal primo sguardo.

Le sue opere, andando oltre i ritratti di artisti come Sfera Ebbasta o Noyz Narcos, nascono con lo scopo di esprimere messaggi rivoluzionari, smontare stereotipi e scene di violenza ordinaria che descrivono appieno la situazione odierna di diversi Stati.

Ozy incita all’amare se stessi, aspetto per lui fondamentale per tirar fuori il meglio da ognuno di noi. Tutte sensibilità che, come lui stesso ci ha anticipato, presto si concretizzeranno in diverse collaborazioni importanti con realtà italiane e internazionali.

prossimo articolo

Louis Vuitton x NBA: il primo pezzo della linea è apparso online