Music

Lazza non vuole fare rap per sempre

Articolo di

Greta Scarselli

Foto di

Antonio De Masi

Lazza è stato il primo ospite del nuovo format di Charlie Charles su Twitch e, durante la chiacchierata, il rapper ha fatto alcune dichiarazioni interessanti riguardo la sua carriera e il prossimo disco.

Il rapper ha passato un’ora e mezzo in studio con Charlie a parlare e a rispondere alle domande dei fan, che non si sono fatti sfuggire l’occasione per tirare fuori qualche curiosità. Lazza ha parlato molto della sua carriera e delle scelte – a volte sbagliate – fatte. Parlando del periodo passato in conservatorio, il rapper ha affermato di essersi pentito di non aver concluso il percorso, perché il piano è una delle sue più grandi passioni e in un futuro vorrebbe di nuovo approfondire la materia. Il suo sogno, infatti, è riempire San Siro, cosa che spera di fare con i due prossimi dischi, dopodiché vorrebbe smettere di fare rap, dedicarsi alla direzione artistica dei progetti di altri e tornare magari a studiare piano.

Al momento, infatti, i tempi sono stretti. Lazza sta passando la gran parte del tempo in studio in vista della pubblicazione del prossimo album, progetto che tutti quanti stanno aspettando. Riguardo questo, ha affermato che non troveremo molti pezzi trap nel disco, e neanche strettamente drill, sono cose secondo lui un po’ passate e ha quindi deciso di sperimentare altro – senza comunque discostarsi dal rap.

Infine, per concludere in bellezza, Lazza ha risposto alla domanda: “Con chi faresti un joint album?”. Tra gli artisti internazionali, Jacopo non ha esitato, Stromae è l’artista con cui vorrebbe assolutamente collaborare, mentre tra gli italiani ce ne sono molti con cui potrebbe tirar fuori un ottimo lavoro, tra questi sicuramente Salmo, ma anche Guè, Emis Killa, Giaime e Tony Effe; ha aggiunto anche Sfera Ebbasta, ma ha affermato che ormai sarebbe impossibile da fare.