Le migliori canzoni di FIFA

Articolo di

Andrea Mascia

L’ultimo episodio di FIFA e Electronic Arts debutta il 30 settembre, anche se in molti hanno iniziato a giocare al videogioco grazie all’early access da martedì 27. Dal 2023, lo storico franchise con cui il titolo è conosciuto da ben 29 anni, sarà ribattezzato EA Sports FC. Lungo l’arco di quasi tre decenni, il videogioco, che si chiude con un’altra cover raffigurante Kylian Mbappé, ha accompagnato i giocatori con playlist che sono diventate iconiche. A finire nelle soundtrack di FIFA, storicamente, sono i tormentoni dell’anno appena concluso, oppure altre tracce che diventano virali proprio grazie al gioco, come ad esempio “seaside_demo” di SEB, divenuta poi famosa anche su TikTok grazie al mash-up con “As It Was” di Harry Styles. Alcune canzoni comparse nelle selezioni musicali dei capitoli di FIFA sono diventate culto, ma solamente dal 1998, perché dal 1994 al 1997 la soundtrack del gioco consisteva in cinque suoni instrumental diversi che si alternavano nella schermata del menu, prodotti da Jeff van Dyck.

È da FIFA 98 “Road To World Cup” che i giochi iniziano a essere ricordati anche per le tracce che suonano ininterrottamente durante la schermata d’avvio del match, grazie a “Song 2” dei Blur che è diventata la canzone di FIFA per antonomasia.

Per le prossime tre edizioni, Electronic Arts continuerà a puntare lo stesso su una selezione alquanto ristretta di tracce. Dalle sei di FIFA 98 e FIFA 99 si passa alle otto di FIFA 2000, per poi tornare di nuovo a sei con FIFA 2001. Con le edizioni 2002 e 2003 arriva poi la svolta definitiva: una tracklist di tredici pezzi che con gli anni tenderà ad aumentare per diventare sempre più vasta. “Complicated” di Avril Lavigne suona come canzone di punta del videogioco con la storica copertina che raffigura Ryan Giggs, Edgar Davids e Roberto Carlos.

Tra una modalità carriera e un’altra, FIFA 06 inizia a contare ben 37 tracce, in cui non solo compaiono gruppi musicali come Oasis, Jamiroquai, LCD Soundsystem, ma anche l’artista K’naan, protagonista anche nella speciale edizione di FIFA 2010 World Cup South Africa grazie alla canzone “Wavin’ Flag”, traccia dello sponsor Coca-Cola per quell’edizione dei mondiali. Quel gioco si presentò – per svariati motivi – come un fulmine a ciel sereno nella scena videoludica. Innanzitutto perché venne presentato il 30 aprile dello stesso anno, quando moltissimi utenti stavano ancora giocando al FIFA 2010 “classico”. Ma il grande problema riguardava il fatto che non era stato pensato come un DLC, bensì come un contenuto a parte, per cui chi voleva giocarci doveva pagare un alto prezzo di retail per un secondo capitolo di FIFA nel giro di otto mesi. Eppure, per alcuni, ne è valsa la pena, perché si parla di un videogioco studiato nei minimi dettagli, soprattutto dal punto di vista della colonna sonora, che prevede 28 tracce composte da ben 21 artisti provenienti da tutto il mondo per celebrare la multiculturalità e il primo mondiale svolto in Africa. Addirittura, per aggiungere ulteriore meticolosità al lavoro, la schermata della modalità match 1vs1 permetteva di ascoltare l’inno di ogni nazionale premendo il tasto “triangolo”.

Anche alcuni artisti italiani sono riusciti a ritagliarsi un piccolo spazio grazie a FIFA. In primis, i Subsonica, con il brano “Corpo a corpo”, poi Fabri Fibra con “Donna famosa” grazie a FIFA 10, che era possibile ascoltare tra un orologio e una rovesciata nel campo d’allenamento conosciuto come “arena” lanciato in FIFA 09.

Alcune curiosità riguardo la soundtrack di FIFA 23 sono state svelate. Le tracce saranno 95, di cui ben 57 godibili nel menu iniziale. Tra gli artisti spiccano alcuni nomi importanti come quello di Bad Bunny e Stromae. Inoltre, VOLTA FOOTBALL avrà una playlist dedicata. Ecco qui una nostra selezione di ulteriori brani iconici dei vari episodi firmati EA Sports.

Kasabian – L.S.F.

MGMT – Kids

Gorillaz – Rhinestone Eyes

Imagine Dragons – On Top Of The World

Empire of the Sun – Alive

John Newman – Love Me Again

Avicii – The Nights

Kygo (feat. Kodaline) – Raging

Glass Animals – Heat Waves