L’impatto di Stranger Things nel mondo della moda

Articolo di

Ruben Di Bert

In questi giorni è finalmente uscita l’attesissima seconda stagione di Stranger Things, cogliamo quindi l’occasione per analizzare l’influenza che ha avuto nel mondo della moda.

Sin dal debutto, la serie tv Netflix ha raccolto numerosissime opinioni positive, creando su di essa un hype importante che si è espanso anche al di fuori del servizio streaming. L’interesse è nato soprattutto dal fashion business che, spinto dal trend degli anni ‘80, ha ritenuto l’atmosfera di Stranger Things qualcosa di molto influente. Oltre allo stile vintage dell’ambientazione che ha contribuito a rilanciare diversi aspetti dell’epoca, vi sono brand che hanno intrapreso vere e proprie collaborazioni con il titolo di Netflix. Primo fra tutti Ih Nom Uh Nit che, con la capsule collection Pop Up, ha reso la hoodie raffigurante il viso di Undici un must per ogni hypebeast che si rispetti.

Ma anche la catena TOPSHOP/TOPMAN che ha creato una linea d’bbigliamento ed accessori dedicata, gran parte già sold out. 

Non poteva di certo mancare una sneakers a tema ed è per questo motivo che Reebok e BAIT hanno unito le loro forze creando la Ex-O-Fit Clean Hi ‘Halloween’, una scarpa limitatissima che raffigura i fantasmi di Ghostbusters assieme a doodles che richiamano il SottoSopra. 

Probabilmente però, l’apice è stato raggiunto durante la Paris Fashion Week di settembre, quando Louis Vuitton, nella collezione femminile primavera/estate 2018 disegnata da Nicholas Ghesquière, ha presentato una t-shirt con la grafica poster che ritrae alcuni personaggi della storia, tra l’altro invitati ad assistere al fashion show. 

Inoltre anche il semplice merchandising in esclusiva da BoxLunch e Hot Topic ha riscosso parecchio successo, diventando parte dei capi fashion indossati dagli insider della moda. 

Ma non si parla solo di collaborazioni, bensì anche di influenze ed ispirazioni. Tra il cast di Stranger Things, infatti, vi sono personaggi che in modo indiretto o esplicito sono diventati un punto di riferimento per gli stilisti. È un caso che gli outfit di Barb sembrano usciti da una qualsiasi sfilata di Gucci by Alessandro Michele? E poi Millie Bobby Brown, attrice che interpreta Undici, scelta da Raf Simons per la prima campagna di Calvin Klein 205W39NYC e da Converse per lo slogan Forever Chuck. 

Possiamo quindi notare come questa serie tv fantascientifica abbia avuto un forte impatto nel fashion business, pur non essendo direttamente legata a quel mondo, con un effetto quasi senza eguali. Chissà se ora che avete letto questo articolo guarderete le nuove puntate con un occhio diverso…

prossimo articolo

Le OFF-WHITE x Nike Air Force 1 black usciranno nel 2018?