Fashion

LVMH vuole acquisire Richemont, il gruppo di Cartier e Chloé

Articolo di

Ruben Di Bert

Sembra che LVMH stia valutando di espandere ulteriormente il proprio impero con l’acquisizione di Richemont, holding che vanta in portfolio brand di lusso come Cartier, Chloé, Montblanc, IWC, ALAÏA, AZ FACTORY, Panerai e Piaget, oltre a importanti retailer quali YOOX, MR PORTER e NET-A-PORTER.

La notizia è stata riportata per la prima volta dal quotidiano svizzero Finanz und Wirtschaft, che ha riferito come l’obiettivo del patron Bernard Arnault sia soprattutto quello di mettere le mani su Cartier, il quale andrebbe ad arricchire il segmento gioielli di LVMH insieme a Tiffany & Co. e BVLGARI.

Raramente le trattative del conglomerato francese numero uno al mondo non sono andate a buon fine, ma questa volta le cose potrebbero essere più difficili. Il fondatore del gruppo con sede in Svizzera Johann Rupert si è infatti finora opposto a cedere il controllo dell’azienda a membri estranei dalla sua famiglia, sostenendo in una rara intervista di non volersi far ricattare da nessuno e di preferire un approccio più conservatore.

Non ci resta dunque che attendere nuovi sviluppi.