Le maglie dell’NBA All-Star Game 2020 si ispirano ai mezzi pubblici di Chicago

Articolo di

Claudio Pavesi

Il weekend che si conclude con domenica 16 febbraio è chiamato All-Star Weekend, il momento che unisce le stelle NBA tra sfide di abilità, gara del tiro da tre punti, schiacciate e ovviamente la partita delle stelle. E per questa occasione Jordan Brand e Nike hanno dato vita a delle speciali maglie.

Il concept si identifica visibilmente con la città di Chicago, casa dell’All-Star Weekend. Le stelle, solitamente rappresentate come il simbolo dell’All-Star Game, si trasformano da cinque a sei punte, per collegarsi con quelle presenti sulla bandiera della città. Le stelline della città del Midwest sono identificabili anche all’interno del gessato delle tipiche maglie rosse e blu della partita domenicale.

I colori sono proprio la particolarità di questa linea, ispirata dalle linee dei trasporti pubblici di Chicago. Rossa e blu quella dell’All-Star Game, viola e arancione per il Rising Star Game (la partita tra i giocatori americani e internazionali ai primi due anni di esperienza), verde e rosa per la partita tra le celebrità, marrone e giallo per la partita organizzata dalla fondazione NBA Cares e Special Olympics. Otto colori, otto linee di trasporto pubblico.

I dettagli non sono da meno. Le maglie Nike, ovvero tutte tranne le due dell’All-Star Game, presentano i bordi di numeri e nomi in un intenso celeste, colore predominante della bandiera della città di Chicago. Le maglie rosse e blu della partita delle stelle, prodotte invece da Jordan Brand, presentano i bordi di nomi e numeri in argento, a riprendere il colore dei treni. Jordan Brand torna quindi alla tradizione, dopo due anni in bianco e nero.

Sappiamo solo parzialmente i nomi di chi indosserà queste maglie visto che i roster completi non sono ancora stati rivelati. Sappiamo però che nel Draft del 6 febbraio i due giocatori più votati di ciascuna conference, LeBron James e Giannis Antetokounmpo, selezioneranno le squadre che includeranno i titolari già votati dal pubblico: Kawhi Leonard, James Harden, Anthony Davis, Joel Embiid e Kemba Walker, veterani a cui si affiancheranno ben tre esordienti come Trae Young, Pascal Siakam e Luka Doncic.

Quest’ultimo è diventato il più giovane titolare dell’All-Star Game dai tempi di LeBron James nel 2005, mentre la coppia che lo Sloveno crea con Trae Young forma la più giovane coppia di titolari da Kobe Bryant e Kevin Garnett nel 1998.