Music

Il produttore Mally Mall si è dichiarato colpevole per un giro di prostituzione

Articolo di

Matilde Manara

La vicenda giudiziaria di Mally Mall sembra ormai arrivata al capolinea, il famoso produttore ha ammesso di aver gestito una rete di prostituzione illecita, dichiarandosi quindi colpevole.

Secondo quanto emerso dalle indagini nelle scorse settimane, Mall avrebbe sfruttato la sua attività che forniva servizi di scorta e trasporto per proporre ai propri clienti anche la compagnia di diverse ragazze. Il produttore avrebbe portato avanti questo proficuo business parallelo da aprile 2002 fino a settembre 2014.

Tra i nuovi documenti presentati in tribunale sono presenti moltissimi dettagli che incastrano Mally in questo traffico. Il suo cellulare è stato usato per telefonare in più occasioni ad alcune delle ragazze coinvolte e risulta abbia anche utilizzato siti web come “Backpage” ed “Eros” per pubblicizzare le giovani prostitute. Inoltre, la sua carta di credito sembra collegata a diversi rimborsi spese legati a questi viaggi.

Mally Mall non ha ancora rilasciato dichiarazioni pubbliche in merito alla vicenda e non ha aggiunto commenti. Richard F. Boulware II, il giudice distrettuale degli Stati Uniti, ha accolto la richiesta di colpevolezza del produttore, l’udienza di condanna è ora prevista per il 21 gennaio 2020.