Sport

Matthijs de Ligt non vuole cambiare scarpini

Articolo di

Claudio Pavesi
De Ligt in allenamento con la Juve nel 2020 con un vistoso buco sugli scarpini.

Matthijs de Ligt ha solo 21 anni ma è senza dubbio uno dei difensori più forti e titolati in circolazione, d’altronde ha già in bacheca uno scudetto, una Supercoppa Italiana, un campionato olandese, una coppa TOTO KNVB Beker, un secondo posto alla Nations League e una semifinale di Champions League come capitano. I premi individuali non si contano nemmeno più.

Un giocatore del genere è già stabile ai piani altissimi di adidas da cui può pretendere non solo un lauto compenso ma anche una grandissima selezione di prodotti. Ciò nonostante, sembra che De Ligt non voglia cambiare scarpini a nessun costo, al punto da continuare ad applicare scotch per limitarne i buchi, per questo le sue adidas X 18.1 “White & Solar Yellow” stanno prendendo uno stile sempre più unico.

De Ligt con le adidas X 18.1 “White & Solar Yellow” nel ritorno di Champions League contro la Juventus, nell’aprile 2019.

Nell’aprile 2019 uscirono questi scarpini nella suddetta colorazione, un periodo particolarmente bello per De Ligt e l’Ajax, di cui all’epoca era il più giovane capitano di sempre, ancora diciannovenne. Accompagnato dai compagni De Jong, Ziyech e Tadić, i Lancieri hanno eliminato proprio la Juventus dalla Champions League, un risultato incredibile che li ha portati in semifinale, dopo aver eliminato anche il Real Madrid negli ottavi. Con lo stesso scarpino ai piedi, il giovane capitano ha vinto anche i suoi primi due trofei in carriera: l’Eredivisie e la TOTO KNVB Beker.

De Ligt vince Eredivisie e TOTO KNVB Beker.

Ora, non si può sapere con certezza se De Ligt sia scaramantico o meno, ma è difficile non crederlo vedendo che dall’epoca non ha praticamente mai cambiato scarpini. L’olandese ha provato altri modelli e altre colorazioni nel corso del tempo ma in un modo o nell’altro è tornato sempre ai suoi amati adidas X 18.1 “White & Solar Yellow”, al punto che stanno iniziando a distruggersi. Matthijs continua a metterli in tutti i modi e le occasioni, che si tratti di partite ufficiali o addirittura di allenamenti.

Anche negli allenamenti non cambia modello e appaiono i primi scotch.

All’inizio si poteva pensare che il difensore juventino stesse provando a modificare lo scarpino per venire incontro a una particolare conformazione del piede, a un dolore specifico o altro, ma guardando bene l’evoluzione che i suoi scarpini hanno avuto nel tempo è facile capire che si siano semplicemente rotti per il tanto utilizzo, d’altronde non è normale nel calcio di oggi utilizzare lo stesso scarpino a quel livello per più di un anno.

Scotch in argento, in bianco e nero, De Ligt continua a coprire i buchi delle sue adidas X 18.1 “White & Solar Yellow” che a volte, specie in allenamento, lascia completamente scoperti. A questo punto vogliamo vedere fino a dove si spingerà.

Partita ufficiale e stesso scarpino, stesso scotch.