Michael Jordan in trattativa per cedere parte delle sue azioni dei Charlotte Hornets

Articolo di

Vittorio Tomasella

Michael Jordan, attuale presidente degli Charlotte Hornets, starebbe trattando la vendita delle quote del team a due investitori di New York.

Secondo quanto riportato dal Charlotte Observer, mancherebbe solo il via libera della NBA perché la trattativa vada in porto. La Lega può, infatti, decidere di bloccare la cessione nel caso ritenesse che i due acquirenti non siano figure adatte.

Jordan, tuttavia, non perderebbe la maggioranza del pacchetto azionario e rimarrebbe come presidente nel board della società. Al momento non sono ancora trapelate le cifre dell’accordo, ma a Febbraio Forbes aveva valutato gli Charlotte Hornets 1.3 miliardi di dollari.

Non è tardato ad arrivare un commento dal diretto interessato, il quale ha dichiarato: “Continuerò a gestire personalmente i Charlotte Hornets, prenderò tutte le decisioni relative al team e all’organizzazione, ma gli investimenti di Gabe (Plotkin) e Dan (Sundheim) nel team sarebbero un plus importantissimo. Entrambi sono industriali di successo e grandi appassionati di basket”.

Non resta che attendere la decisione della NBA, che già in passato ha bloccato trattative simili, ma i buoni uffici di MJ con la Lega potrebbero sbloccare presto la situazione.

prossimo articolo

Le virgolette di Virgil Abloh continuano a essere un punto dolente