Fashion

Moncler Genius diventa phygital con un evento in diretta da cinque città

Articolo di

Ruben Di Bert

Le limitazioni del mondo fisico si trasformano in infinite possibilità. Il progetto Moncler Genius continua a innovare le dinamiche del fashion system e questa volta non lo fa solamente attraverso il suo rivoluzionario concetto di collaborazione.

Il 25 settembre verranno infatti presentate le collezioni per la prossima stagione sfruttando un formato completamente inedito, ossia un ibrido tra fisico e digitale che unirà cinque città in un unico evento capace di coinvolgere gli utenti di ogni dove. In pratica, tutto il mondo di Moncler concentrato in uno show: MONDOGENIUS, una sorta di contenitore di creatività che va oltre il prodotto per esplorare universi culturali diversi e dare forma a nuove esperienza di viaggio per la community tra New York, Milano, Shanghai, Tokyo e Seul.

In questo mondo in continuo cambiamento, credo moltissimo nella forza di unire community diverse e lontane attraverso esperienze condivise. Le più grandi fonti di ispirazione della mia vita sono sempre state proprio le persone e in Moncler sappiamo che più si è capaci di ispirare chi ci sta accanto, più chi ci sta accanto saprà ispirarci. Questo è il principio che ha guidato Moncler Genius 2021. MONDOGENIUS è stato concepito come una vera e propria immersione nell’energia e nell’evoluzione culturale di Moncler. Un’esperienza a cui sono tutti invitati a partecipare.

Remo Ruffini, Presidente e Amministratore Delegato di Moncler

Ospite d’eccezione Alicia Keys che, in diretta dal capoluogo lombardo, accompagnerà il pubblico nel percorso assieme ad altre guest star alla ricerca di ispirazioni prese dall’arte, dal cinema, dalla musica e dallo sport estremo.

Durante la presentazione sarà quindi possibile ammirare le nuove creazioni di undici designer, i quali hanno reinterpretato l’heritage del brand contaminandolo con la loro personalissima visione. Tra questi ci sono gli immancabili JW Anderson, Veronica Leoni e Sergio Zambon per Moncler 1952, Craig Green, Hiroshi Fujiwara di fragment design, Sandro Mandrino per Moncler Grenoble e Matthew M. Williams di 1017 ALYX 9SM, ai quali si uniscono Francesco Ragazzi con Palm Angels e le new entry HYKE, DingYun Zhang e Gentle Monster.