Fashion

Moncler introduce nuove collaborazioni con il progetto “House of Genius”

Articolo di

Ruben Di Bert

Attraverso la divisione Moncler Genius, Moncler non solo è riuscita a ridefinire il concetto di collaborazione offrendo il suo DNA alla visione di diversi creativi, ma ha rielaborato persino le tradizionali formule di presentazione pensando a format sempre più innovativi e originali. L’esempio perfetto è stato MONDOGENIUS, l’evento digitale dello scorso 25 settembre che ha saputo superare di gran lunga l’idea delle classiche sfilate unendo cinque città di tutto il mondo in una perfetta sincronizzazione di stile.

Il brand vuole ora portare questo suo universo nella dimensione fisica per mezzo di House of Genius, un progetto che presenta una serie di collaborazioni inedite e capi esclusivi in edizione limitata, ma non solo. Interamente curata dal fondatore e CEO di Highsnobiety David Fischer, l’iniziativa comprende anche l’installazione di alcuni spazi dedicati all’interno di sedici boutique e pop-up store a Londra, Seoul, Shanghai e New York, progettati secondo un allestimento surreale e futuristico che integra il distintivo colore giallo a superfici specchiate ispirate a un rifugio di montagna.

All’interno di questi punti vendita sarà possibile acquistare gli articoli delle collezioni 1 Moncler JW Anderson, 2 Moncler 1952 Uomo e Donna, 3 Moncler Grenoble, 4 Moncler HYKE, 5 Moncler Craig Green, 6 Moncler 1017 ALYX 9SM, 7 Moncler FRGMT Hiroshi Fujiwara e 8 Moncler Palm Angels. Oltre a queste linee, sarà presente anche una capsule collection esclusiva di capi d’abbigliamento, accessori, gadget e oggetti da collezione all’interno della quale spiccano dieci city patch rimovibili da applicare ai piumini e ai gilet.

Come anticipato, l’iniziativa prevede anche una serie di nuove partnership, tra cui quelle con Mattel per un mazzo di carte di UNO, Casio per un orologio G-SHOCK, Advisory Board Crystal per una linea di casualwear, Fujifilm per una fotocamera istantanea e altre ancora. Particolarmente interessante è poi il lavoro fatto assieme a Chen Peng, che ha dato vita a una line up di articoli riciclati con silhouette d’archivio reinterpretate e HOKA, con il quale, unendo le proprie conoscenze nel campo degli sport alpini, è stata creata una versione speciale della Mafate Speed 2 in grado di combinare estetica e funzionalità.

In alternativa all’esperienza fisica di shopping, sarà comunque possibile acquistare i prodotti online.