Netflix produrrà una serie sulla vita di Colin Kaepernick

Articolo di

Claudio Pavesi

Colin Kaepernick entrarà nella storia, anzi, ci è già entrato. Il quarterback ha aiutato a creare un movimento consapevole sugli abusi della polizia verso le persone di colore e le minoranze, inginocchiandosi durante l’inno nazionale. Netflix ha deciso di celebrare Colin Kaepernick con una serie che racconta la sua vita, fin da giovanissimo.

Si chiamerà “Colin in Black & White” e ripercorrerà gli anni della vita di Kaepernick che hanno caratterizzato la trasformazione del suo personaggio, da atleta ad attivista, da idolo del pubblico in quanto quarterback di squadre vincenti, a nemico numero uno dell’America conservatrice e razzista. Perché ormai è facile dimenticare che Kaepernick è stato un quarterback strepitoso, in grado di portare i suoi San Francisco 49era al Super Bowl nella sua seconda stagione NFL, la prima da titolare. Kaepernick fu quasi impeccabile anche nelle sua ultime uscite professionistiche, contro Rams e Seahawks.

Colin Kaepernick e Ava DuVernay.

I sei episodi dello show avranno un focus particolare sull’infanzia di Colin in quanto ragazzo nero cresciuto in una famiglia adottiva con genitori bianchi.

A produrre la serie ci sarà Ava DuVernay, vincitrice di più Emmy Awards e candidata a Golden Globe e Oscar. DuVernay ritroverà Michael Starrbury, uno degli autori di “Colin in Black & White”, già suo compagno di lavoro nel capolavoro “When They See Us”. Lo stesso Kaepernick ha detto di essere entusiasta del progetto, potendo rappresentare la sua vita dal punto di vista di altri neri, come regia e team di produzione.

Concepita nel 2019, la scrittura della sceneggiatura è stata completata a maggio. Non ci sono ancora informazioni sulla data d’uscita, ma vi terremo aggiornati in merito.

prossimo articolo

L’Inter ha spoilerato il nuovo font unico della Serie A?