New Balance potrebbe aver realizzato delle “Colorist PE” per i suoi atleti

Articolo di

Marco Rizzi

Domenica sera, mentre tutti erano già concentrati sull’importante derby di Los Angeles tra Clippers e Lakers, Kawhi Leonard ha fatto il suo ingresso allo Staples Center indossando un paio di sneakers molto particolare.

A prima vista potrebbero essere scambiate per la recente 1700 Made in USA “Colorist” (di cui vi abbiamo parlato qui) realizzata da Kith con New Balance ma, osservando la foto scattata nel tunnel dello Staples più attentamente, si può notare che ai piedi della star dei Clippers non c’è una 1700 ma una New Balance 992, modello recentemente rilanciato dal brand americano e reso per la prima volta disponibile per la personalizzazione tramite la piattaforma online NB1.

Molti hanno pensato a una nuova collaborazione realizzata da Ronnie Fieg, con la particolare combinazione di colori e materiali delle “Colorist” portata su un diverso modello. La scelta di utilizzare Kawhi Leonard per “lanciarla” è sembrata quanto meno insolita, dato che Fieg è stato uno dei pionieri del “leak controllato”, utilizzando spesso i suoi canali social per svelare in anteprima le future collaborazioni per creare attesa nei fan.

Tra i vari commenti nati sotto a un thread in un gruppo Facebook di collezionisti New Balance in cui si discuteva il particolare avvistamento, qualcuno ha prontamente fatto notare come qualche giorno prima Darius Bazley, giovane giocatore degli Oklahoma City Thunder e membro del team New Balance Basketball, avesse postato su Instagram diverse foto di un carico di New Balance appena ricevute in cui, oltre ad alcune delle recenti collaborazioni del brand (tra le tante le 990v3 x Stray Rats e le 997S x Bodega), spiccano entrambe le Kith “Colorist” in versione 992, una in mano e una al piede.

Visualizza questo post su Instagram

I love New Balance❤️👟

Un post condiviso da Darius (@dariusbazley) in data:

Alcuni utenti hanno avanzato l’ipotesi che New Balance potesse aver realizzato queste particolari 992 “Colorist” non avendo la possibilità di realizzare le 1700 in taglie molto grandi. A supporto di questa tesi ci sono principalmente due fattori: queste 992 sono state viste soltanto ai piedi di Leonard e Bazley, e nel momento della release le due “Colorist” (soltanto 1700 paia totali prodotte) erano disponibili soltanto fino alla taglia US 13.

Non è raro che i brand producano versioni delle proprie collaborazioni, anche le più rare, in taglie non disponibili per il mercato ma soltanto per i propri atleti e questi modelli vengono considerati dai collezionisti alla stregua di vere e proprie versioni PE.
Ciò che è successo con Kith e New Balance è molto più insolito, ma dimostra ancora una volta sia l’approccio artigianale con cui il marchio realizza le proprie sneakers negli Stati Uniti, sia l’importanza per il brand degli atleti legati alla linea basketball.

prossimo articolo

Billie Eilish si è spogliata per farci capire una cosa molto importante