Sneakers

Nike Basketball fa ritornare lo strap sulle nuove KD14

Articolo di

Edoardo Cavrini

La pesante sconfitta dei Brooklyn Nets contro i Los Angeles Lakers privi di LeBron James, Kyle Kuzma e Anthony Davis non è riuscita a far togliere l’attenzione degli appassionati dai piedi di Kevin Durant. Nella notte di ieri il numero 7 dei Nets è infatti sceso in campo con le KD 14, il nuovo modello della sua signature line realizzata assieme alla sezione Basketball di Nike.

Il primo elemento chiave di questa scarpa è lo strap posto sul collo del piede, dettaglio che ricorda le Nike KD2 e che non tornava su una silhouette firmata Durant dalle lontane KD7. La tomaia è stata invece costruita attraverso un’intricata struttura in mesh all’interno della quale sono state inserite grafiche legati agli interessi del giocatore come l’arte e la musica.

Oltre al ritorno dello strap, l’altra mia parte preferita della scarpa è il cushioning dell’intersuola. Mi aiuta ad aver maggior contatto con il terreno di gioco rendendomi allo stesso tempo molto più reattivo.

Kevin Durant

Parlando proprio del sistema di ammortizzazione, le KD14 vantano un cushioning Zoom Air Strobel che si espande lungo tutta la midsole in grado di migliorare e facilitare le giocate di chi le indossa. Un altro curioso dettaglio, questa volta non legato al design della scarpa, riguarda l’importante traguardo raggiunto da Kevin Durant con l’uscita di questo modello: KD è ora il terzo giocatore a raggiungere la quattordicesima silhouette di una signature line con Nike.

Le KD14 verranno lanciate sullo store online di Nike a partire dalle prossime settimane.