Sneakers

Nike ha presentato la collezione “Be True” pensata per il Pride Month

Articolo di

Edoardo Cavrini

L’annuale collezione “Be True” pensata da Nike per celebrare il Pride Month e sostenere le iniziative a esso collegate è stata ufficialmente presentata. I punti su cui ha deciso di fare perno lo Swoosh quest’anno sono la personalizzazione e l’inclusività.

Quattro calzature, una Blazer Low, le nuove Air Max Pre-Day, le React Infinity Run 2 e le All Out Utility Slide, diventano la base su cui poter attaccare nove diverse patch riportanti le bandiere della comunità LGBTQIA+.
La prima scarpa, una Blazer dal taglio low, vanta un look classico dove a fare la differenza sono i dettagli. Partendo dal basso notiamo subito un’intersuola color rosa pastello che mette in risalto lo swoosh ricamato con i colori dell’arcobaleno, ripresi anche sul tab collocato sopra la linguetta in spugna. Sul retro è invece posizionato il pannello in velcro che permetterà di attaccare le flag-patch. La stessa caratteristica è presente sull’altra sneaker lifestyle del pack, la Air Max Pre-Day. In questo caso i riferimenti al Pride Month sono molto più espliciti grazie allo swoosh arcobaleno che sovrasta la tomaia in mesh e suede blu.

Per la seconda volta dopo il 2017, la trama del Flyknit di Nike torna a colorasi con sfumature multicolore. È questo il caso della Infinity React Run 2 che, oltre al corpo intrecciato, vanta uno swoosh dall’outline “Rainbow”. Ancora una volta sarà il tallone in velcro a rendere l’uscita speciale. Visto poi l’imminente arrivo dell’estate, l’ultima proposta del pack “Be True” è la All Out Utility Slide, una ciabatta resa unica dalla tasca posta sulla fascia che copre il collo del piede.

A partire dal 15 giugno tutta la linea, inclusa una piccola capsule collection d’abbigliamento, sarà disponibile sullo store online di Nike e presso selezionati rivenditori.