Sneakers

Le Nike Dunk Low Disrupt rivoluzionano la silhouette delle classiche Dunk

Articolo di

Edoardo Cavrini

Forte dell’hype generatosi intorno alle Dunk, Nike ha scelto di osare proponendo non solo nuove colorazioni della scarpa, ma modificando anche l’originaria silhouette del 1985. Il risultato è la Nike Dunk Low Disrupt.

Anticipate dalla pagina di leaks @py_rates_, ora le nuove Dunk Distrupt sono state mostrate in tutti i loro dettagli. La versione 2.0 delle classiche Dunk, in arrivo in quattro diverse colorazioni, si distingue per il taglio low e un look semi-destrutturato. L’ormai familiare tomaia è stata sostituita da una base in mesh sopra la quale sono inseriti rinforzi e dettagli in pelle.

La differenza più sostanziale rispetto al modello originario risiede però nella midsole platform con regolari sporgenze e rientranze. Troviamo anche un inedito heel tab, solitamente posto sul modello High delle Dunk, e una tongue in spugna a vista.

La release delle quattro colorazioni di Nike Dunk Low Disrupt è prevista per il 4 settembre in sole taglie donna.