Fashion

Nike ha guadagnato cifre record con gli NFT

Articolo di

Ruben Di Bert

Chi ha detto che gli NFT non interessano più a nessuno? Negli ultimi mesi si è detto che il metaverso ha già perso il suo appeal, ma i dati riportati da Dune Analytics dimostrano una situazione alquanto differente. 

Secondo quanto emerso nella ricerca effettuata dalla piattaforma sul coinvolgimento dei grandi brand nella blockchain Ethereum, gli utenti di internet avrebbero infatti accolto la vendita di non-fungible token in modo particolarmente positivo, a tal punto da versare cifre di denaro davvero esorbitanti. 

In vetta alla classifica dei marchi che hanno registrato maggiori introiti nell’anno 2022 troviamo Nike con una cifra che ammonta a 185 milioni di dollari. Tale risultato non stupisce, considerando che il colosso di Beaverton ha investito nell’acquisizione del collettivo RTFKT Studios, il quale gli ha consentito di proporre una serie di drop virtuali di grande interesse.

Al secondo posto troviamo invece Dolce&Gabbana con 25 milioni di dollari di profitti, seguita dal progetto CryptoPunk di Tiffany & Co., Gucci e adidas