Sport

Nike non sarà più lo sponsor tecnico di Mason Greenwood

Articolo di

Fabrizio Giuffrida

La carriera di Mason Greenwood, giovane stella del Manchester United, ha subito un contraccolpo dopo il suo arresto da parte della polizia inglese alla fine del mese scorso. Greenwood è stato accusato dalle autorità di violenza e abusi sessuali ai danni della ex fidanzata ed è stato “scaricato” ufficialmente da FIFA e eFootball. Ora anche dal suo sponsor Nike.

Al momento, nonostante il giocatore non sia ancora stato del tutto sospeso, il Manchester United ha deciso di non farlo partecipare agli allenamenti, mentre FIFA e eFootball lo hanno prontamente cancellato dal loro codice di scrittura, rendendolo così non presente né giocabile nei titoli. Adesso è arrivata anche la conferma dell’interruzione dell’accordo del calciatore britannico con Nike e a dare conferma è stato proprio un portavoce del brand stesso.

Lo scarpino Nike Phantom GT SK indossata da Mason Greenwood.

Greenwood è stato uno dei principali volti della campagna di Nike per il lancio della Nike Phantom GT, e in particolare della Nike Phantom GT SK in collaborazione con l’artista Skepta.

I brand non sembrano intenzionati a continuare a legare il proprio nome a quello del giovane attaccante dello United, nonostante le accuse non siano state ancora confermate.