Partendo dalle PG1, passando per le PG2 e superando le PG2.5, la signature shoe firmata Paul George arriva al terzo step, le Nike PG3, che nella loro evoluzione raccontano la crescita del giocatore e della sua consapevolezza nei suoi 9 anni in NBA tra Indiana Pacers e Oklahoma City Thunders.

Ricoprendo un ruolo dinamico e di grande movimento all’interno di OKC, in particolar modo in fase difensiva dove deve marcare il principale tiratore avversario, George voleva una scarpa più leggera che lo rendesse più leggiadro e rapido nei movimenti. Così, grazie ad un lavoro in profondità con Tony Hardman, Basketball Footwear Designer di Nike, è stato rimosso il materiale superfluo ed è stata utilizzata nell’intersuola una schiuma più soffice e leggera. Inoltre, è stata integrata la linguetta all’interno del colletto ed è stato utilizzato il mesh per la tomaia, con un risparmio complessivo di ben 30 grammi rispetto al modello precedente.

A livello estetico la nuova Nike PG3 richiama Palmdale, città natale di Paul George, con una tonalità di colore ispirata alla NASA, presa dal sito del centro di ricerca del luogo. Mentre l’immagine dell’esplorazione lunare rievoca una delle citazioni preferite di George: “Non ditemi che il cielo è il limite quando ci sono impronte sulla luna”.

Le nuove PG3 nella colorazione NASA usciranno in edizione limitata il 26 Gennaio presso selezionati retailer Nike Basketball.


Outpump

ABOUT US · ADVERTISING LAVORA CON NOI