Diamo uno sguardo alle nuove Nike Zoom Fly SP Fast

Diamo uno sguardo alle nuove Nike Zoom Fly SP Fast

Articolo di

Piergiorgio Del Papa

Rilasciata in occasione del Breaking 2, progetto curato da Nike che prevedeva di infrangere il muro delle 2 ore nella maratona, la Zoom Fly SP sta per tornare in una nuova veste con qualche miglioria in più.

Ok, ad un primo sguardo non sembra molto diversa dalla prima release, ma se diamo un’occhiata più attenta noteremo innanzitutto che il pattern composto dalle strisce del mudguard è stato rimosso ed al suo posto ne è subentrato un altro in stile pixel sfumati, dai più grandi ai più piccoli. In aggiunta, lo swoosh è leggermente più piccolo e la gabbia interna visibile attraverso la tomaia traslucida è diversa, molto più minimale. Lo shape e la maggior parte dei dettagli sono rimasti pressoché invariati, mantenendo l’appeal di questa sneaker concepita per la velocità. Due le colorazioni che debutteranno, una caratterizzata da sfumature di giallo con parti in gum della midsole ed un’altra in blu e grigio.

Con il prezzo di listino anch’esso identico alla prima versione, le nuove Nike Zoom Fly SP Fast non hanno ancora ricevuto una release date ufficiale.