Fashion

La nuova collaborazione tra Brain Dead e Slam Jam

Articolo di

Ruben Di Bert

Nel suo ruolo di istituzione globale all’interno del panorama streetwear, Slam Jam ha saputo attraversare i decenni unendo sottoculture urbane, arte e musica per introdurre nel mercato europeo alcune realtà emergenti che presto si sono rivelate fondamentali per la scena.

Tra queste ricordiamo in particolare Brain Dead, un brand carico di ispirazioni e influenze appartenenti a svariati mondi, su cui Luca Benini ha voluto scommettere sin dal primo momento.

Così negli anni tra il marchio di Kyle Ng e il retailer italiano si è formata una solida collaborazione che tra le altre cose ha rilasciato una t-shirt in favore della ONG Mediterranea e ha trasformato un temporary shop di Milano in un flagship permanente.

Ma la partnership non si ferma e continua a far nascere frutti sempre più importanti. Questa volta dal sodalizio è nata un’intera capsule collection per l’estate 2021, la quale fonde due tra le più riconoscibili iconografie di entrambe le parti in un risultato dall’animo punk. Nel drop sono presenti tre magliette, una polo e una serie di articoli per la casa, tra cui un imperdibile tappeto che riassume il co-branding composto dalla grafica ritraente due coniglietti e il logo che raffigura una “A” capovolta all’interno di un cerchio spezzato, simbolo che nel linguaggio matematico degli insiemi significa “per ognuno” e dunque rappresenta l’unità di un gruppo al di là delle sue differenze.

La linea è disponibile a partire da oggi negli store fisici e online di Brain Dead, da Slam Jam e presso i Dover Street Market.