Il nuovo album di Childish Gambino è svanito nel nulla?

Articolo di

Matilde Manara

UPDATE: Childish Gambino sta chiedendo la nostra attenzione? Dopo che il suo nuovo disco domenica era stato caricato sul sito donaldgloverpresents.com, per poi essere rimosso a 12 ore di distanza, ora qualcosa si sta nuovamente muovendo. Visitando la pagina, infatti, ci troviamo davanti ad un conto alla rovescia impostato per concludersi questa domenica.

Nè l’artista nè il suo staff hanno fornito informazioni in merito, i fan rimangono quindi in attesa di capire il destino della nuova produzione resa disponibile per una sola giornata, senza poi essere caricata su altre piattaforme o rilasciata ufficialmente.

Articolo originale: Due giorni fa, sorpresi quanto euforici, abbiamo segnalato l’uscita inaspettata del nuovo album di Childish Gambino, aka Donald Glover, ma ora il progetto è sparito.

A quattro anni di distanza dall’ultima produzione, domenica il disco inedito del cantante di Los Angeles ha fatto capolino in rete, accessibile tramite l’indirizzo donaldgloverpresents.com.

Le perplessità riguardo questa pubblicazione sono state palesi fin da subito. L’album, infatti, non è stato sponsorizzato direttamente dall’artista, né è uscito sotto il suo ormai iconico alter ego artistico Childish Gambino, ma sotto il suo nome proprio, Donald Glover.

In un primo momento sulla curiosità prevaleva la diffidenza, siamo infatti abituati a fare i conti con un sacco di fake news e questo sembrava solo l’ennesimo caso, invece no. Il link che portava al sito è stato inizialmente repostato da alcuni utenti di Twitter e poi, nelle ore successive – quando la notizia è diventata virale – anche da diversi dirigenti di Glover.

L’album di 12 tracce includeva il suo già noto singolo “Feels like Summer” affiancato a molte tracce inedite e diversi featuring: SZA, 21 Savage e Ariana Grande. Quello che nessuno conosceva, invece, è il titolo dell’album, che non è mai stato rivelato.

Con dispiacere di tantissimi fan, il disco è ora svanito nel nulla, il collegamento al sito porta a una pagina vuota e dell’album non c’è più alcuna traccia. Al momento non è stata fornita nessuna spiegazione da parte di Gambino o del suo staff, che tuttora rimangono in silenzio.

prossimo articolo

Supreme droplist #4 primavera/estate 2020: ecco tutti gli articoli e i prezzi