Fashion

La storia dietro il cappellino NY Yankees 59FIFTY con la visiera tagliata

Articolo di

Edoardo Cavrini

Abbiamo da poco visto come TikTok, con i suoi 500 milioni di utenti, sia in grado di offrire visibilità e settare nuovi trend all’interno del mondo musicale e non solo.

Una prova di quanto affermato l’abbiamo avuta negli scorsi giorni, con l’esplosione del video di un ragazzo con addosso un cappellino NY Yankees 59FIFTY a cui aveva precedentemente rimosso la celebre visiera piatta.

L’audio del commentatore, particolarmente orecchiabile, non è certamente passato inosservato su TikTok, social che dell’audio ne fa un vero e proprio punto di forza, facendo partire un trend virale. L’iconico capellino con la visiera è sicuramente celebre per la sua estetica radicata nella cultura pop, e la rimozione della brim, termine inglese per indicare la visiera, ha causato diverse reazioni tra il pubblico.

Si è così creata una faida tra chi era convinto che un’icona di stile come il NY Yankees 59FIFTY non potesse essere modificata, e chi invece apprezzava il nuovo look del copricapo. A calmare le acque è stato però un rappresentante del marchio che in un’intervista ha affermato: “L’iconicità del NY Yankees 59FIFTY è donata anche dalla visiera, al momento non abbiamo intenzione di rimuoverla”. Ribadendo poco dopo: “I trend cambiano alla velocità del vento, mai dire mai”.

Uno spiraglio è dunque stato lasciato aperto, e mentre New Era valuta il da farsi, non ci rimane che guardare come numerosi utenti del web abbiano reso proprio questo trend.

prossimo articolo

Takashi Murakami x PANGAIA: la collezione che ci ricorda l’importanza delle api