OTB, il gruppo di Renzo Rosso, ha acquistato Jil Sander

Articolo di

Ruben Di Bert

Foto di copertina

Eva Al Desnudo

Da ormai mesi le indiscrezioni si stavano facendo sempre più insistenti e le buone intenzioni c’erano tutte, ma ora è arrivata anche l’ufficialità: OTB, il gruppo di Renzo Rosso, ha acquistato Jil Sander.

Nel corso della sua storia la maison fondata dalla stilista tedesca nel 1973 ha avuto un percorso imprenditoriale piuttosto travagliato, con diverse acquisizioni, anche in periodi di tempo relativamente brevi. Il primo acquirente è stato il Gruppo Prada nel 1999, dopodiché il brand è passato alla Change Capital Partners LLP nel 2006, per arrivare al 2008 con l’entrata in scena del conglomerato giapponese Onward Holdings Co.

Tuttavia la situazione sì è ulteriormente evoluta con l’acquisizione del 100% delle quote del marchio da parte di Only The Brave, che aggiunge un altro importante nome a un portfolio che vanta già la presenza di nomi come Diesel, Maison Margiela, AMIRI e Marni.

Ho ammirato e rispettato Jil Sander sin da quando è stata fondata la maison. Nonostante i cambiamenti di proprietà e la direzione creativa, il brand è sempre rimasto fedele alla visione della sua fondatrice, mantenendo un impegno assoluto per la bellezza, la qualità e il suo caratteristico approccio minimalista. Poter accogliere questo gioiello senza tempo nel nostro gruppo di label uniche e non convenzionali è un onore e un’impresa a lungo termine.

Renzo Rosso, presidente di OTB