Il parco giochi di Louis Vuitton secondo Virgil Abloh

Articolo di

Ruben Di Bert

Tra gli show più attesi della Paris Fashion Week c’era sicuramente quello di Louis Vuitton per la stagione primavera/estate 2020.

Possiamo affermare che l’hype è stato rispettato, perché probabilmente siamo davanti alla più bella collezione di Virgil Abloh come direttore artistico della maison francese.

Il creativo ci porta dunque in un parco giochi più o meno fittizio, dove ogni pregiudizio legato all’abito maschile viene annullato. I look vantano delle inclinazioni genderless, con delle giocose tonalità pastello, tessuti leggeri e svolazzanti come aquiloni, nuove interpretazioni dell’iconico monogram, tagli precisi e bouquet di fiori che diventano parte integrante degli accessori. Uno sguardo speciale va poi rivolto alle borse, categoria fondamentale della linea.

prossimo articolo

Natale arriva in anticipo: StockX viaggia a bordo di un camion regalando sneakers