Fashion

Il passamontagna è diventato fashion. Eccone dieci da acquistare subito

Articolo di

Ruben Di Bert

Come può un capo d’abbigliamento mandato al fronte più di un secolo fa diventare il must-have più ambito da influencer e fashion victim? Ormai dovreste saperlo, nel mondo della moda tutto è possibile. A dimostrarcelo ancora una volta è la diffusione del passamontagna tra le più prestigiose passerelle delle fashion week e gli street style di tutto il mondo.

Come vi abbiamo anticipato, la sua origine non ha nulla a che vedere con stilisti e maison, bensì proviene dal lontano 1850, quando i soldati britannici si sfidarono in Crimea con le truppe russe senza però essere ben equipaggiati contro le intemperie del territorio. Così tra le famiglie dei militari in Gran Bretagna si diffuse l’abitudine di creare un particolare berretto cucito a maglia che riuscisse a coprire anche parte del viso e del collo, oltre ovviamente alla testa. Questo nuovo accessorio partì dunque dall’Inghilterra e arrivò nella cittadina di Balaklava, ed ecco che per questo motivo all’estero quello che noi chiamiamo passamontagna è conosciuto per l’appunto col nome di balaclava. Da lì in poi il successo cominciò a diffondersi anche tra le truppe nemiche. Dopodiché, quando nel ventunesimo secolo l’idea di guerra cominciò via via a scemare, furono gli alpinisti ad utilizzarlo per proteggersi dalle avversità dell’alta montagna, oltre ad alcune forze speciali di polizia, le quali coniarono il termine di mefisto.

Per arrivare al fashion system invece ci vorrà ancora un po’ di tempo. A partire dagli anni Duemila, ma ancor di più dal 2010, numerosi designer cominciarono a riscoprire il passamontagna come capo super cool, a tal punto da diventare un pilastro dello stile avant-garde. Nelle ultime stagioni ne abbiamo visti davvero moltissimi e tutti diversi tra di loro: da quelli di Maison Margiela amatissimi da Kanye West a quelli di Rick Owens, passando per le varianti ispirate alla cultura BDSM di Marine Serre e Richard Quinn, fino a Gucci e Raf Simons, il quale è riuscito a trasformarlo in suo vero e proprio cavallo di battaglia. Non dimentichiamo poi le versioni più tecniche di Arc’teryx e The North Face, in aggiunta a quelle provenienti dallo streetwear, tra cui ricordiamo i modelli di Carhartt, Supreme, VLONE, Heron Preston, Stone Island e Nike, recentemente sfoggiato da Drake nel video di “Toosie Slide”.

Se volete dunque unire stile e funzionalità, ecco per voi dieci modelli da acquistare subito.