Sneakers

Perché la Nike Dunk SB Low “Freddy Krueger” vale così tanto?

Articolo di

Edoardo Cavrini

Halloween è sinonimo di travestimenti, ma anche di sneakers a tema. Per celebrare la giornata più tenebrosa dell’anno, Nike si è sempre ingegnata per realizzare spaventose silhouette. Tra queste, però, non tutte sono riuscite a vedere la luce: è il caso delle leggendarie Freddy Krueger.

Era il 2007 e per quell’anno Nike aveva programmato l’uscita dell’“Horror Pack”, un set di sneakers ispirate a film horror cult e composto da una Nike Trainer 1 SB, legata a “Dawn of the Dead”, una Dunk SB High “Jason Voorhees”, per la saga di “Venerdì 13” e una Dunk SB Low dedicata invece a Freddy Krueger.

A causa di problemi legali, però, le “Freddy Krueger” vennero ritirate dal mercato poco prima della loro uscita e ciò le ha trasformate in una delle silhouette più misteriose e ricercate di sempre. Il look della scarpa, che con la sua tomaia a righe verdi e rosse richiamava il maglione del personaggio di “A Nightmare on Elm Street”, non era infatti piaciuto alla casa produttrice del film che, possedendo i copyright del maglione, ordinò immediatamente lo stop della produzione e la distruzione di tutte le paia realizzate.

L’alt arrivò tuttavia troppo tardi e, malgrado la maggior parte delle sneakers venne incenerita, alcune paia riuscirono ad arrivare al pubblico. Si dice infatti che alcune Dunk SB vennero trafugate direttamente dalle aziende di Nike, nonostante fossero rimaste rovinate dalle fiamme e macchiate di olio. Ad oggi si vocifera che le Dunk SB Low “Freddy Krueger” rimaste in circolazione siano solamente 30, e a conferma di ciò troviamo i prezzi di resell della scarpa che si aggirano intorno ai 30.000 euro.

Nonostante lo scorso anno Nike abbia proposto una Air Max 95 ispirata nuovamente all’estetica di Freddy, la Dunk SB è rimasta sul podio delle scarpe per Halloween preferite dalle celebrities. Nel corso degli scorsi Halloween la scarpa è infatti stata vista ai piedi di Travis Scott, grande estimatore del modello, ma anche di Kendall Jenner, che proprio qualche settimana fa ha deciso di sfoggiarla per una storia Instagram.