Polo Ralph Lauren rilascia giacche high tech auto riscaldabili

Articolo di

Redazione

Negli ultimi due anni abbiamo visto come lo sportswear di stampo vintage sia tornato in voga e come Tommy Hilfiger, Nautica e Polo Ralph Lauren abbiano ricominciato a produrre pezzi che sembrano usciti dagli anni ‘90, addirittura Polo ha rilasciato la Capsule Snow Beach ispirata alla Snow Beach Jacket del 1992.

Ma Polo Ralph Lauren ha voluto sorprenderci. Dopo aver vestito con giacche auto-riscaldabili gli atleti americani nell’ultima Olimpiade, sta per rilasciare la Polo 11 Heat Jacket, una giacca ispirata alla iconica Polo Jeans Nasa Jacket del 1997 che riprendeva lo stile delle tuta da astronauta del 20º secolo.

La Polo 11 Heat Jacket è il risultato di un alto concentrato di techwear che incontra lo spirito vintage di Polo, è costituita da piume di anatra bianca, è auto riscaldabile ed è collegabile tramite Bluetooth all’app Polo Heat che permette di regolare la temperatura e di aggiornare chi la indossa sul meteo.Essa funziona grazie a una piccola batteria ricaricabile Mophie inserita nelle tasche interne che concede fino a 11 ore di autonomia a livelli normali e 3 alla massima temperatura.

Il rilascio del prodotto avverrà il 24 Gennaio sul sito Ralph Lauren in Europa e in Cina e sull’app Polo negli USA in quantità strettamente limitate. Il retail in US è di 1098$.

Nello stesso giorno e allo stesso modo ma in quantità largamente maggiori sarà rilasciata anche la Glacier Down Jacket nelle colorway Blue e Silver. Le funzionalità sono le stesse della Polo 11 Heat Jacket lo stile è quello casual tipico di Ralph Lauren: indossandola non sembrerete Neil Armstrong. Il retail in US è di 898$

Nel 2019, a 50 anni esatti dal Moon Landing, Polo Ralph Lauren celebra l’America e riafferma la sua grandezza.

prossimo articolo

Eastwood Danso annuncia la sua collaborazione con Converse