Puma celebra la sua generazione di talenti con “Future Next”

Articolo di

Vittorio Tomasella

Puma ha deciso di celebrare i futuri eroi del mondo del calcio, quei giocatori che ora sono considerati dei grandi talenti con un futuro da top player e che arrivano dal calcio di strada, dove sono nati gran parte dei campioni del passato. Per farlo ha deciso di omaggiare 6 dei suoi migliori talenti next gen con la nuova scarpa FUTURE NEXT, un update ad edizione limitata della FUTURE 18.1 NETFIT, in uscita in selezionati store in sole 350 paia.

La selezione di Puma è ricaduta sui seguenti calciatori:

Allan Saint-Maxim, attaccante francese del Nizza (classe 1997): perfetta incarnazione del mantra Next Generation, dalle strade della periferia parigina alla nazionale Under 21 francese passando per le giovanili di una squadra storica come il Saint Etienne.

Mahmoud Dahoud, centrocampista del Borussia Dortmund (classe 1996): trasferitosi all’età di 1 anno in Germania dopo essere nato in Siria, tra tutte le difficoltà che ciò può comportare. A 21 anni è stato acquistato dal Borussia Dortmund per 12 milioni di euro per sostituire un certo Gundogan.

Giovanni Lo Celso, centrocampista del PSG (classe 1996): proveniente da quella che da molti viene definita “La Città del Calcio”, Rosario (Argentina). A soli 20 anni è passato dalle strade impolverate della città argentina al Parco dei Principi, che per acquistarlo lo ha strappato ai più grandi club europei.

Joel Latibeaudiere, difensore del Manchester City (classe 2000): capitano dell’under 17 campione mondiale, è considerato uno dei prospetti più interessanti in circolazione.

Simone Edera, attaccante del Torino (classe 1997): nato e cresciuto a Torino, dove ha iniziato a giocare a calcio per le strade, ha esordito quest’anno in serie A in cui vanta già due presenze da titolare con la maglia granata.

Koya Kitagawa, attaccante del Shimizu S-Pulse (classe 1996): passato dalle strade di Shizuoka alla prima squadra del Shimizu S-Pulse dove a 21 anni vanta già più di 60 presenze ufficiali.

PUMA ha progettato la scarpa da calcio FUTURE che permette una personalizzazione originale in termini di vestibilità e stile grazie all’originale Lacing System NETFIT che permette di adattare le scarpe allacciandole a seconda di ogni esigenza e all’anatomia del piede, per una tenuta più comoda e sicura. La tomaia realizzata in evoKNIT garantisce un’aderenza e comfort senza eguali durante i momenti più intensi di gioco. La scarpa da calcio FUTURE 18.1 introduce anche la nuova suola RAPIDAGILITY, realizzata in PEBAX con una configurazione di tacchetti conici e lamellari studiata da PUMA per una corsa leggera e reattiva con un’aderenza superiore.

prossimo articolo

NOAH ritorna allo skateboarding con la capsule collection “Enjoy Life”