Pusha T e Young Thug hanno litigato per un verso nel disco di Pop Smoke

Articolo di

Greta Scarselli

L’album di Pop Smoke ha reso felici i fan del rapper, ma è stato anche causa di un diverbio tra Young Thug e Pusha T, finito con l’eliminazione di “Paranoia” dal disco postumo.

Lo scorso venerdì abbiamo potuto ascoltare “Shoot For The Stars, Aim For The Moon“, ma solo successivamente abbiamo scoperto che al progetto mancava una traccia: “Paranoia” in collaborazione con Pusha T, Young Thug e Gunna. Il brano è trapelato online nelle ultime settimane e l’etichetta del rapper ha affermato qualche giorno fa che la traccia sarebbe presto stata aggiunta al disco, in quanto rimasta fuori per problemi tecnici.

Nel frattempo però, a Young Thug è saltato all’occhio un dettaglio che non gli è affatto piaciuto. Le barre di Pusha T sembrano infatti scritte con l’intento di riaccendere il dissing con Drake, in quanto il rapper ha fatto riferimento ad alcune minacce ricevute proprio dallo stesso. L’idea di portare avanti tale dissing nel disco di Pop Smoke, e nella sua stessa traccia, ha fatto storcere il naso a Thug, che ha deciso di prenderne chiaramente le distanze.

Non rispetto il verso di Pusha T nella traccia con me e Gunna, perché non ho nulla a che fare con i vostri dissing e neanche Gunna. Se avessi saputo che era per lui (Drake, ndr) avrei fatto fare modifiche.

Young Thug nelle Instagram Stories

Pusha T quindi non ha tardato a rispondere e ha stilato in un paio di punti alcune cose da dire a Young Thug nelle sue Instagram stories. Ha iniziato giustificandosi, dicendo che nessuno sapeva effettivamente a chi fossero riferite quelle barre, è stata solo una supposizione delle etichette discografiche; ha poi continuato affermando che è stato lo stesso Thug a chiedere di essere inserito nel pezzo e, ultimo ma non meno importante, Pusha non ha bisogno del rispetto di Young Thug per ciò che porta nel rap game.

Il rapper ha concluso rivolgendosi direttamente a Steven Victor – dirigente della casa discografica di Pop Smoke – chiedendo di essere rimosso dalla deluxe del disco, per evitare che qualsiasi confusione possa togliere qualcosa al fantastico lavoro portato a termine.

Se la risposta di Steven Victor ancora non si è sentita, quella di Young Thug è arrivata prepotente nelle sue storie, e stavolta il rapper ci ha messo la faccia. Thug ha accusato Pusha T di aver rovinato tutta l’atmosfera del brano per dissare Drake, pensando che la traccia di un ragazzo che se ne è andato fosse il posto giusto per farlo.

Tu vieni e metti le tue stronzate nella musica di un n***a che sta riposando in pace. Provando a rovinare tutta l’atmosfera perché pensi che questa sia la piattaforma perfetta. Fai questa merda sulla tua canzone.

Young Thug nelle Instagram stories

prossimo articolo

La sfilata digitale di Gucci durerà dodici ore