Quella volta che Kanye West rubò il palco a Taylor Swift: la vera storia dei VMA 2009

Articolo di

Matilde Manara

In regia erano tutti increduli, gridavano Oh mio Dio, levatelo! Levatelo! Che cosa sta facendo?
Ma come si fa?! Avanti, non potevo mandare sul palco un sacco di persone a giocare a rugby con Kanye West!

Jesse Ignjatovic (produttore esecutivo, VMA 2009) a Billboard.

A dieci anni di distanza, Billboard riaccende i riflettori su uno degli avvenimenti mediatici più iconici della storia del pop. Era il 2009, e in occasione degli MTV Video Music Awards, durante la premiazione di Taylor Swift per il miglior video femminile, Kanye West si alzò dalla sua poltrona per salire sul palco, interrompere la cerimonia, e pronunciare quel “Imma let you finish” che nessuno avrebbe più dimenticato.

Ma torniamo un attimo indietro. Il cantante si presentò alla serata accompagnato dalla fidanzata Amber Rose e da una bottiglia di Hennessy. Senza fare molto per nascondere la sua sbornia, entrò in sala offrendo a tutti il suo cognac, monopolizzando l’attenzione delle star quanto degli addetti ai lavori, impegnati nel tenerlo d’occhio.

Mentre Taylor riceveva il suo premio, West salì sul palco, bloccando la premiazione, per dire alla platea e alla Swift che secondo lui era Beyoncé -che quell’anno era in gara con “Single lady”- a meritare quel riconoscimento, e non lei.

Yo, Taylor, I’m really happy for you, I’mma let you finish. But Beyoncé had one of the best videos of all time! One of the best videos of all time!

Nella sala seguirono un’infinità di secondi di totale sgomento, interrotti solo da un “Oh Kanye!” bisbigliato da Queen Bey. Nonostante quella del 2009 fosse l’edizione dedicata alla morte di Michael Jackson, quella in cui Lady Gaga, insanguinata e inquietante, si esibì nella miglior versione di “Paparazzi”, la stessa in cui P!Nk cantò sospesa a 30 metri da terra, e Lil Mama boicottò l’esibizione di Jay-Z e Alicia Keys, la stampa parlava solo di Kanye e della sua bravata.

Per cercare di rimediare, durante la sua premiazione per il miglior video dell’anno, Beyoncé invitò Taylor Swift a raggiungerla sul palco e a condividere con lei quel momento. Anche il gesto di Bey attirò l’attenzione dei media, che a seguire la idolatrarono per settimane.

Tornando ad oggi, Billboard, con uno speciale ricco di testimonianze di star, produttori, reporter e personale di MTV, ci svela qualche retroscena di quella serata indimenticabile, partendo proprio dal memorabile gesto di Bey.

I produttori hanno ammesso di aver infranto il protocollo per informare una Beyoncé visibilmente sconvolta, corsa a piangere da suo padre, che era la vincitrice del primo premio della serata. È stata sempre la produzione a suggerirle di invitare Taylor, così che anche lei potesse avere il suo momento.

Le testimonianze ci rivelano anche altri dettagli, come il fatto che in realtà Kanye non doveva proprio trovarsi in prima fila, ma molto più indietro, e che il suo posto fu cambiato poco prima dell’inizio dello show a fini pubblicitari.


Billboard ci racconta soprattutto quello che successe una volta spente le telecamere. Durante la pausa pubblicitaria, P!Nk si alzò, andò dritta davanti alla seduta di Kanye e, puntandogli l’indice in faccia, gli urlò “tu non stai bene, sei fottuto con la testa”.

Kanye non si doveva esibire, ma aveva un posto in prima fila. Eravamo sempre preoccupati di come tutto apparisse in televisione, non volevamo grandi guardie del corpo ingombranti sulla telecamera, quindi non c’erano agenti di sicurezza nella parte anteriore della sala quando lui si è alzato.

Van Toffler (ex presidente del gruppo Music & Logo)

Ricordo di aver detto Oh mio dio, devo parlare di Kanye che si presenta con dell’alcol e lo sta passando in giro, e sta già facendo una festa prima dell’inizio della festa! È fantastico.
Ma la regia era già allarmata, mi risposero Hmm, abbiamo notato Kanye sul tappeto, per favore non glorificare il suo comportamento. Non glorificare Kanye.

Jim Cantiello

prossimo articolo

Kodak Black si è dichiarato colpevole