Fashion

Il ritorno di Von Dutch passa anche per i jeans

Articolo di

Ruben Di Bert

Nei primi anni Duemila c’è chi ha almeno una volta indossato Von Dutch e chi non vuole ammetterlo. Specialmente con i suoi cappellini, il brand che portava la firma del designer francese Christian Audigier ha definito l’estetica dell’epoca diventando un cult assoluto tra celebrities come Paris Hilton, Justin Timberlake e Britney Spears. Sebbene la popolarità sia stata parecchio intensa, non è durata a lungo, poiché il periodo d’oro conta meno di un decennio e dopodiché la notorietà è andata a scemare con un susseguirsi di strategie che si sono rivelate fallimentari.

Questo però fino a poco tempo fa, perché improvvisamente, proprio nel momento in cui ci eravamo quasi dimenticati della sua esistenza, ecco che gli iconici trucker hat sono tornati in voga grazie al supporto più o meno intenzionale di influencer e star del calibro di Kylie Jenner, Bella Hadid e Travis Scott, ma più in generale per merito di un crescente interesse nei confronti del vintage.

Così il marchio ha saputo cogliere la palla al balzo e rimettersi in carreggiata riproponendo celebri modelli (talvolta aggiornati) che hanno prontamente riscontrato il successo desiderato. Sempre secondo quest’ottica di rilancio, recentemente è stata anche riportata in vita la divisione europea chiamata Von Dutch Paris, che si occupa della produzione di articoli ad altissimi standard qualitativi, caratterizzati da un design in bilico fra tradizione e avanguardia.

Nella nuova collezione troviamo per esempio un’interessante proposta di jeans rigorosamente fabbricati in Italia con uno stile rétro reconstructed che mette in risalto il forte utilizzo di loghi su denim e il taglio leggermente a zampa per la donna e relaxed per l’uomo.

Dunque, se anche voi siete stati colpiti da un’improvvisa nostalgia per il passato, potete acquistarli online a prezzi che vanno dai $599 ai $799.