Ronny J ci svela alcuni retroscena di “Yandhi”

Articolo di

Benedetta Venieri

Era il 2018 quando Kanye West annunciava l’uscita del suo LP “Yandhi”, dopo aver partecipato a 4 progetti importanti, tra cui “Ye” e “Kids See Ghosts”.

Dopo l’annuncio, abbiamo visto posticipare più volte l’uscita, ricevendo ogni tanto qualche dettaglio, o qualche parola a riguardo, come quelle di Virgil Abloh o dell’ingegnere del suono Kevin Celik.

Questa volta a spiegarci qualcosa in più è Ronny J, che ha collaborato più volte con Ye, e ha avuto la possibilità di parlarne con Arshan Jawaid di Kids Take Over nel format Facetime. Nell’intervista ha parlato di come sia stato lavorare con Kanye, del viaggio fatto insieme in Africa e molto altro.

Il producer ha raccontato di come è iniziata l’avventura con il rapper, raccontando di averlo conosciuto sentendosi dire dal suo team “Vuole che domani tu sia a Chicago”, e una volta arrivato a destinazione “Domani devo andare in Colombia, vuoi venire?”. Da lì hanno viaggiato per varie nazioni, a volte nemmeno per lavorare su “Yandhi”, ma per l’arte.

Ronny J ha parlato anche dell’esperienza in Uganda, dove hanno registrato alcuni pezzi all’aperto, in un resort in riva al Nilo, in cui se si rimaneva in silenzio si potevano sentire i suoni della natura. Qui il producer si è espresso, affermando che bisogna vivere il presente ovunque ci si trovi, anche rimanendo all’interno del proprio paese, perché si può sempre imparare qualcosa.

Puoi prendere da YouTube i versi degli animali, ma non tutti possono dire di essere andati realmente a registrarli sulla riva del Nilo.

Su come Kanye ha scoperto il producer, Ronny J ha raccontato di come Ye non sia il tipo che ti dice esplicitamente “Ho sentito di te da…”, ed è uno dei motivi per cui Kanye è Kanye, ma è sicuro che sia grazie ai lavori con XXXTentacion.

Parlando del suo metodo di lavoro, ha detto che è esattamente ciò che lo rende chi è, e di esserne ispirato. “Anche come persona, al di là della musica. Non so se sia sempre stato così, ma tutto ciò che ha vissuto lo ha reso com’è ora. Può permettersi di essere chi è perché ha lavorato duro per esserlo, e può finanziarsi tutto ciò che vuole fare”.

Mentre aspettiamo l’uscita di “Yandhi“, date un’occhiata a North West che vuole diventare una rapper.

prossimo articolo

Vans Vault x Frida Kahlo: la pittrice messicana incontra l’icona classica dello skate