StockX apre il suo primo store fisico

Articolo di

Roberta Gervasio

Dopo numerosi eventi tra America e Inghilterra, StockX ha deciso di metter radici e stabilirsi. Non è la prima piattaforma online di consignment e reselling a fare questo passo, a Londra, infatti, è presente lo store KLEKT.
Il marketplace ha deciso di continuare le sue politiche di espansione e accessibilità e, dopo aver dato il via alle vendite anche dall’Europa, sembra proprio che altre novità siano nell’aria.

A Detroit, nelle ultime ore, è stato festeggiato lo StockX Day e, in quell’occasione, è stata svelata l’apertura del primo flagship store. In questi mesi si erano già tenuti diversi eventi in cui era possibile lasciare le scarpe, assistere al processo di autenticazione ed essere pagati in tempo reale. La sede ufficiale sarà al 237 di Lafayette Street a New York, via molto nota per la quantità di negozi streetwear presenti.

Inoltre, verrà aperto il quinto centro di smistamento e autenticazione che verrà inaugurato verso la fine dell’estate a Eindhoven.

Ma non è finita qui. Nonostante la grande gioia dei venditori europei che finalmente hanno ottenuto piena accessibilità alle funzioni della piattaforma, spesso risultava impossibile acquistare determinati tipi di accessori, pupazzi, action figure, borse e orologi. L’ultima novità, dunque, si concretizzerà nella possibilità di acquistare tutti i gli articoli da collezione dei maggiori artisti e marchi, tra cui: Kaws, Bearbrick, Funko e Murakami.

prossimo articolo

Kodak Black: la cauzione equivale al suo patrimonio