Fashion

Supreme sceglie le macabre fotografie di Joel-Peter Witkin per una nuova capsule collection

Articolo di

Ruben Di Bert

Uno dei tanti pregi di Supreme è sicuramente il suo modo di farci conoscere i più disparati ambiti della cultura attraverso dei drop carichi di hype.

L’ennesimo esempio lo abbiamo oggi con l’annuncio della collaborazione assieme a Joel-Peter Witkin, uno tra i più controversi fotografi al mondo. Il noto artista statunitense è infatti riuscito negli anni a sconvolgere nel vero senso della parola la critica grazie alla sua macabra visione scaturita da un inquietante episodio risalente alla sua infanzia, ovvero un incidente d’auto avvenuto di fronte a casa sua in cui una bambina è stata decapitata.

Ecco dunque che nasce una mini capsule collection di felpe con cappuccio, maglie a maniche lunghe e t-shirt incentrate sull’utilizzo delle opere “Mother and Child (With Retractor, Screaming)“, “Harvest” e “Sanitarium“, la quale tra l’altro ispirò anche la leggendaria collezione primavera/estate 2001 di Alexander McQueen.

La release è fissata per il 24 settembre, come sempre in store e online alle ore 12:00.