“This is America” sotto le accuse di plagio, è davvero così?

Articolo di

Greta Scarselli

This is America”, dopo aver conquistato il primo posto in Blillboard Hot 100, inizia adesso una spiacevole discesa e si ritrova al centro delle accuse di plagio.

Il brano ha indubbiamente riscosso un incredibile successo, il disco di platino è arrivato a meno di un mese dalla sua uscita, ma neanche i fan hanno tardato ad alzare la voce. Nel fine settimana infatti, questi ultimi hanno iniziato a sostenere che Gambino avesse palesemente ripreso “American Pharaoh” di Jase Harley, brano già uscito nel 2016 e che potete ascoltare a fondo pagina.

https://twitter.com/big_business_/status/1011047694620479488

Nonostante le effettive somiglianze tra i due brani, la manager dell’artista, Fam Rothstein, si appresta a smentire tutto rispondendo con parole pesanti. “Odio che Toronto Akademiks/Every White Blogger possa dire qualsiasi cosa e voi tutti ci credete. This is America è stata fatta tre anni fa e abbiamo i ProTools file per dimostrarlo. Ma fanculo voi e le vostre madri, e i vostri futuri feti. Siate benedetti” dichiara, ma il tweet viene presto cancellato.

In tutto ciò Jase Harley afferma di aver sempre saputo, fin dal primo ascolto, che quel brano era stato ispirato al suo. In un post su Instagram ringrazia i fan per riconoscerlo come tale, ma allo stesso tempo cerca di calmare le acque per far sì che questa polemica non distolga l’attenzione dal messaggio che entrambi hanno voluto trasmettere.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere e restate connessi su Outpump per nuovi aggiornamenti sulla vicenda.

https://www.instagram.com/p/Bkc_rJJg27q/?taken-by=jaseharley

prossimo articolo

Mostrata la collezione Uniqlo x Kaws x Sesame Street