Fashion

Tommy Hilfiger mira alla sostenibilità con il piano “Make It Possible”

Articolo di

Ruben Di Bert

Ventiquattro coraggiosi obiettivi da raggiungere entro il 2030 per diventare un brand etico e sostenibile in tutto e per tutto. In poche parole “Make It Possible“. È questo il piano presentato da Tommy Hilfiger in questi tempi di crisi sanitaria, umanitaria, ambientale ed economica che hanno fatto scattare la responsabilità di trovare soluzioni innovative dedite a incoraggiare l’inclusione e lo sviluppo di un futuro più circolare.

Come il nostro brand si è evoluto negli anni, spinto da questo spirito inclusivo, così si è evoluto anche il nostro impegno per la sostenibilità sociale e ambientale. Con “Make it Possible” andremo ancora più lontano con il nostro impegno. Stiamo lavorando alla nostra visione con l’intera azienda concentrata su di essa e, anche se non ci siamo ancora arrivati, ci arriveremo.

Tommy Hilfiger

La strategia può essere riassunta in quattro punti fondamentali: Opportunity for All, Made for Life, Everyone Welcome e Circle Round. Ciascuno di essi si basa sull’economia circolare e l’inclusività, con lo scopo di creare una moda senza sprechi e aperta a tutti. Ogni prodotto deve infatti far parte di un ciclo completamente sostenibile e al tempo stesso deve sapersi rivolgere a tutti i fan del marchio.

Inoltre, è stato promesso un maggior impegno nell’agire con sensibilità in ogni parte del globo e offrire pari accesso alle opportunità lavorative all’interno dell’azienda.

Per ulteriori informazioni sul programma e per una panoramica completa dei risultati ottenuti fino ad oggi, fate clic qui.