Fashion

I 6 trend del 2021 da conoscere

Articolo di

Marco Marini

Con il 2021 iniziato ormai da diversi giorni, si può provare a tracciare le coordinate della moda per quest’anno, individuando alcune tendenze destinate, secondo buyer, giornalisti e altri addetti ai lavori, ad emergere e imporsi nel corso dei mesi a venire.
Il principale bacino da cui attingere indicazioni è rappresentato dalle collezioni menswear e womenswear per la stagione calda che verrà, in attesa della nuova tornata di show dedicati all’autunno/inverno, in calendario nelle prossime settimane. Ecco dunque una rapida panoramica dei principali trend del 2021.

COLOR BLOCK

Stando a passerelle e lookbook dei nomi di punta della fashion industry, il guardaroba si illuminerà di outfit dalle tonalità vivaci, divise in blocchi di colore saturo. Bottega Veneta, MSGM, Versace, Raf Simons e Louis Vuitton Men sono solo alcuni dei numerosi brand ad aver riunito, nelle rispettive mise, cromie brillanti come rosso, giallo, fucsia, verde lime, ciano e bluette.

PANTALONI RELAXED FIT

Un concetto fondamentale, per quanto riguarda la parte inferiore del look, sembra essere quello di morbidezza: i pantaloni, pur mantenendo tutti i crismi della migliore tradizione sartoriale (piega al centro, pinces, filati d’eccezione eccetera) risultano pertanto fluidi, allungati, dalla vestibilità assai ampia. Per farsi un’idea basta scorrere le sfilate sia maschili che femminili di griffe quali Fendi, Dsquared2, Boss, Ami, Casablanca e Paul Smith.

PAJAMAS 

Considerato che la pandemia, volenti o nolenti, ci ha relegato in casa per lunghi periodi, l’onda lunga dell’abbigliamento cozy non pare destinata ad esaurirsi presto, anzi. Lo conferma il focus sui pajamas, completi leisurewear in materiali sontuosi da esibire anche fuori dai confini domestici, come suggeriscono gli esempi, per lui, di Dolce&Gabbana, Prada, Phipps, Ludovic de Saint Sernin e MSGM; per lei, di Tom Ford, Halpern, Rodarte e Lanvin.

NECK POUCHES

Avere le mani libere è diventato un mantra irrinunciabile anche per i fashion addicted, convertitisi in men che non si dica a borselli, belt bag et similia. La novità, in questo senso, è la pouch da far penzolare al collo, dal formato ridotto o addirittura microscopico, in cui riporre solamente smartphone, chiavi o AirPods. Spiccano per l’esiguità delle dimensioni i modelli firmati Tom Ford, Chanel, Lemaire, Celine, Balenciaga e Neil Barrett.

PORTABOTTIGLIE  

Restando in tema accessori, tra quelli up-to-date sembra ce ne sia uno alquanto curioso, di dubbia utilità ma perfetto per certificare la vicinanza alle tematiche eco: il portabottiglie, da riservare ovviamente alla borraccia termica di turno. In questo caso, più che ai défilé, è opportuno guardare alle proposte di nomi dall’hype assicurato – in primis Jacquemus e Balenciaga, oppure a quelle di Acne Studios, Louis Vuitton (ornate dagli iconici monogrammi della maison) e Burberry, una versione “imbracata” dalle cinghie multicolor.

SCARPE PLATFORM

Per il 2021 si prevede un deciso ritorno in auge della para imponente, torreggiante e perlopiù uniforme, innestata in ogni tipologia di calzatura, dal sandalo all’infradito, dal boot alla creeper. Per quanto riguarda l’uomo, oltre al predominio apparentemente inscalfibile delle sneakers chunky, si nota un ricorso generalizzato alla suola maxi nelle scarpe di stampo formale (stringate, mocassini, stivaletti…), così da aumentarne altezza, volume e carattere strong: vanno menzionati gli esempi, tra gli altri, di Alexander McQueen, Rick Owens, GCDS e We11done.