Trippie Redd non si sente supportato dai suoi colleghi

Articolo di

Matteo Celeste

Questo venerdì è in programma l’uscita del quarto atto della saga “A Love Letter To You” di Trippie Redd, che in questi giorni ha voluto condividere con il mondo una sua personale impressione.

Il rapper di Cleveland non si sente per niente supportato dai suoi colleghi, i quali secondo lui eviterebbero di aiutarlo nella promozione della sua musica ogni qualvolta faccia uscire qualcosa di nuovo. Sebbene riconosca l’amore incondizionato dei suoi fan, grazie ai quali spesso riesce a scalare le vette delle classifiche e fare molti stream, non può non notare la noncuranza nei confronti dei suoi progetti da parte degli altri artisti.

But me, I’ve always been the odd man out. I never had no big artist promote unless it was Thug, Tory, Travis.

Trippie Redd su Instagram

A suo parere i rapper della scena non promuoverebbero la sua musica semplicemente perché non socializza con loro facilmente, ma su questo aspetto si è detto non intenzionato a cambiare. Non vuole modificare il proprio carattere solo per piacere agli altri.

Trippie Redd ha sottolineato anche il fatto di non essere in grado di falsificare i suoi sentimenti solo per avere l’appoggio dei colleghi, definendosi una persona vera. L’artista è però sicuro che il suo nuovo album verrà condiviso e promosso dai suoi veri amici e dalla sua famiglia, non mostrando preoccupazione riguardo la sua riuscita.

Anche se molti artisti non pubblicizzeranno “ALLTY4” sui social, Trippie è comunque riuscito a ottenere collaborazioni importanti per questo album, su tutte “Death featuring DaBaby uscita come singolo lo scorso venerdì.

prossimo articolo

Tay-K accusato di duplice omicidio