Tutte le maglie della MLS 2022

Articolo di

Massimiliano Macaluso

Il prossimo 26 febbraio ricomincia la Major League Soccer e, come di consueto, una dopo l’altra le franchigie statunitensi e canadesi hanno iniziato a svelare le nuove maglie che, anche questa volta, saranno interamente realizzate da adidas per via di una partnership esclusiva. Il primo kit è stato presentato già a dicembre scorso ed è quello di Charlotte FC, la squadra che fa il suo debutto in MLS e che dunque sarà la 28esima a prendere parte all’edizione 2022 del massimo campionato americano. Di seguito la lista di tutte le 29 nuove divise, che si completano con le altre ereditate dalla scorsa stagione. Per acquistarle, ecco il link da utilizzare: ricordatevi che ci sono delle evidenti differenze tra le versioni in commercio, quella authentic e quella replica, più economica e con alcuni dettagli in meno.

EASTERN CONFERENCE:

Charlotte FC home (Carolina kit)

Ecco il primo kit di sempre per la franchigia della Carolina del Nord. In realtà è un template che adidas ha già usato due stagioni fa per realizzare la maglia home dell’Arsenal.

Charlotte FC away (Newly minted kit)

La maglia da trasferta, invece, è un omaggio alla città, da molti conosciuta come Mint City: ospita infatti la prima fabbrica di monete di tutti gli Stati Uniti.

New York Red Bulls away (1Ritmo kit)

Motti e slogan sono sempre stati utilizzati dai club di MLS: in questo caso la nuova maglia dei Red Bulls, oltre a presentare un inedito motivo a scacchi, si chiama 1Ritmo, nickname coniato per rappresentare la comunità di tifosi uniti dalla stessa fede e per celebrare la loro diversità, dentro e fuori la Red Bull Arena.

New England Revolution home (The Liberty Kit)

Non si tratta di una maglia particolarmente attraente a dir la verità, ma comunque storica: è infatti la prima con il nuovo crest annunciato lo scorso novembre e che sostituisce l’indimenticato stemma utilizzato sin dalla prima stagione di MLS, nel 1995.

Philadelphia Union home (The “For U” kit)

Uno dei kit più interessanti di tutta la release è sicuramente quello di Philadelphia, sempre colorato di navy e gold, senza la tradizionale striscia verticale centrale ma con una banda azzurra su un lato, quello sinistro.

Chicago Fire FC home (Water Tower kit)

Presentata senza lo sponsor Motorola, è la prima maglia di Xherdan Shaqiri in MLS e anche la prima col nuovo logo. Prende il nome da uno dei simboli della città, la Water Tower, resistita al grande incendio del 1871.

FC Cincinnati away (Juncta Juvant kit)

Il terzo kit nella storia della franchigia esalta per la prima volta il colore arancione, finalmente protagonista rispetto alle versioni precedenti. Sul petto è nascosta la bandiera della città dell’Ohio.

CF Montréal away (Secondaire jersey)

Probabilmente ve ne siete accorti subito, a prima vista: è lo stesso pattern ad effetto marmo utilizzato da adidas per una delle recenti maglie da trasferta dell’Arsenal.

New York City away (The Volt kit)

Il nuovo kit di riserva dei campioni in carica è contraddistinto da un fulmine, a voler simboleggiare l’energia di New York e dei supporters.

Orlando City away (The Sunshine kit)

Una maglia di riserva impossibile da non notare quella di Orlando, ispirata dai tramonti della città della Florida, non a caso il Sunshine State.

D.C. United home (Black & Red kit)

Una delle casacche più semplici, volutamente, senza alcuno sponsor sul petto e pensata come maglia streetwear da indossare ogni giorno.

Atlanta United away (The Forest kit)

Si tratta di un altro kit apparentemente mai visto prima, anche se il pattern è stato già utilizzato nel recente passato: l’omaggio di questa maglia ‘naturale’ è per la città soprannominata City in the Forest.

Columbus Crew home (Gold Standard kit)

Due grandi novità: torna il tradizionale giallo acceso e spunta il nuovo logo, ritoccato rispetto al precedente.

Toronto FC away (Community Kit)

Due differenti tonalità di grigio per la maglia da trasferta che sarà indossata, tra i tanti, anche da Lorenzo Insigne. Il pattern lo conoscete già, ricorda quello già utilizzato dalla Juventus 2019/2020.

Inter Miami CF home (The Heart Bit kit)

Il primo kit rosa nella recente storia del club, ispirato ai battiti del cuore dei tifosi (c’è la linea di un elettrocardiogramma sull’estremità delle maniche), si differenzia da tutti gli altri per la presenza del colletto.

WESTERN CONFERENCE:

Austin FC away (The Sentimiento kit)

Per la squadra texana è il secondo anno in MLS, e questo è il nuovo away kit che presenta una colorazione assolutamente inedita, un verde acqua molto più chiaro di quello utilizzato nella versione home.

Houston Dynamo FC away (The Bayou City Jersey)

Anche questo è un pattern già visto, in realtà, più volte utilizzato da adidas per maglie gara e allenamento. La jersey è dedicata a uno dei soprannomi più noti della città, The Bayou City, appunto.

Portland Timbers away (Heritage rose kit)

Anche questa maglia, attraverso il colore vapour pink e soprattutto il pattern, vuole omaggiare la città dell’Oregon, conosciuta come “The City of Roses” o “Rose City”.

Seattle Sounders home (Legacy green kit)

Un’altra maglia e un’altra connessione originale, quella tra la franchigia dello Stato di Washington e una coreografia dei tifosi organizzata durante la finale di MLS Cup del 2019.

Los Angeles Galaxy home (City of Dreams kit)

La prossima casacca che indosserà il nuovo acquisto Douglas Costa è apparentemente abbastanza tradizionale, ma è impossibile non notare il dettaglio principale: le stelle finite sul colletto a V e sulle estremità delle maniche.

Colorado Rapids home (Club jersey)

L’assenza di sponsor sul petto permette alla nuova maglia dei Rapids di mettere in risalto il proprio design, ispirato alle vette che caratterizzano lo Stato del Colorado e la città di Denver. Resta la colorazione burgundy e sky blue.

Real Salt Lake home (The Believe kit)

Il rosso acceso e il colletto multicolore sono i protagonisti di questa nuova maglia home, che è dedicata all’inno realizzato dieci anni fa da Branden Steineckert, “BELIEVE”, e ricorda la versione del 2009.

Vancouver Whitecaps away (The Hoop x This City Jersey)

Una delle divise più “anonime” tra quelle appena presentate, pensata per rappresentare i tifosi della franchigia canadese ma senza alcun riferimento esplicito sulla parte frontale.

FC Dallas home (Crescendo kit)

Righe orizzontali dinamiche come gli ultimi mesi della società texana e un nome che dice tutto: Crescendo, a voler sottolineare la crescita, il rafforzamento e la continuo evoluzione del club.

Los Angeles FC home (Five Years Anniversary kit)

Quelle righe geometriche che vedete sulla maglia sono un omaggio alle architetture di DTLA, ovvero Downtown Los Angeles.

Minnesota United home (Minnesota Night kit)

Nel nuovo home kit di Minnesota c’è un’evidente modifica cromatica, visto che il colore di fondo non è più un grigio scuro ma un nero, un cielo notturno percorso da leggerissime strisce verticali come fossero stelle.

San Jose Earthquakes away (The Creator kit)

Uno dei kit sicuramente più interessanti è quello dei Quakes, ispirato all’architettura in acciaio di PayPal Park, alla street art che riempie le mura della città e al movimento dinamico della zona di San Jose. Ma soprattutto il pattern sui fianchi è differente da una maglia all’altra.

Nashville SC home (The Homecoming kit)

Quello di Nashville è un altro dei kit apparentemente anonimi ma che in realtà nasconde bene alcuni dettagli: sui fianchi ad esempio c’è una banda verticale navy che riprende la grafica del logo principale.

Sporting Kansas City away (State Line 3.0 jersey)

Una maglia che a suo modo ripercorre i confini statali: infatti ci sono due cifre che vedete stampati verticalmente, 913 e 816, che corrispondono ai codici regionali di Kansas e Missouri. Ma i tifosi potranno anche customizzare la maglia con altri numeri o parole.