Music

Tutto quello che sappiamo sul mixtape di Lazza: featuring, beat e sound

Articolo di

Greta Scarselli

Ormai è tornata a tutti la voglia dei mixtape e Lazza sicuramente non poteva mancare: ha annunciato “J” in uscita venerdì 17. Ma cosa sappiamo del progetto?

Il rapper negli ultimi mesi si è sempre tenuto sul pezzo, presentandosi con strofe impeccabili in diversi progetti dei colleghi, eppure un suo disco mancava da tempo. Non troppo in realtà, ma sicuramente molto per come ci ha abituato oggi il mercato musicale – la deluxe edition di “Re Mida” è uscita a ottobre 2019.

Insomma, Zzala ha deciso di non mancare in questo 2020, magari tornerà entro la fine dell’anno con un altro progetto, ma intanto ad attenderci c’è “J”, mixtape dal titolo ispirato all’iniziale del suo nome, Jacopo, ma “il resto dei motivi li capirete ascoltandolo”, ha affermato il rapper. Cosa ci possiamo aspettare quindi?

Sicuramente tanti featuring. Lazza ha confermato che all’interno di “J” saranno presenti 10 artisti, e tra questi anche nomi con cui il rapper non ha mai collaborato prima. Dato il numero di collaborazioni ci aspettiamo quindi altrettante tracce, un progetto pieno e corposo, ma Zzala è stato chiaro: saranno tutti pezzi club

Sembra che la quarantena lo abbia ispirato, il rapper ha affermato di aver scritto tutto nel periodo di fermo e di essere riuscito ad accaparrarsi anche due beat di producer internazionali. Anche in quanto a produzioni, infatti, possiamo aspettarci una grande ricerca: i producer del disco sono in tutto otto e anche lo stesso Lazza sembra aver messo le mani su qualche beat, autoproducendosi come sa fare bene.

Infine, per i più affezionati, Lazza ha confermato l’esistenza di una terza parte di “Ouverture”, ma purtroppo non la sentiremo in questo mixtape, la stata forse tenendo da parte per il prossimo disco?

prossimo articolo

JW Anderson contro Converse: è polemica sull’utilizzo delle Run Star Hike