Talks

Il type design secondo Collletttivo

Articolo di

Redazione

In questo articolo vi abbiamo parlato della nuova collezione autunnale di TOMMY JEANS e oggi vi presentiamo i protagonisti degli scatti. Sono i ragazzi di Collletttivo, una realtà milanese che si occupa di type design.

Collletttivo è un team di communication designer, oltre che type designer, impegnati in diverse attività che ruotano attorno al mondo della tipografia. Nasce nel 2017 dall’idea di un gruppo ridotto rispetto agli attuali membri, sotto forma di una piattaforma online di libera condivisione delle proprie font. Il progetto ha iniziato a definirsi meglio nel 2018, quando sono entrati nel collettivo 7 nuovi membri, amici e collaboratori dei fondatori, tutti giovani graphic designer del panorama milanese. 

Creando Collletttivo, volevamo lavorare all’interno di una struttura aperta e di una filosofia open source, che rendesse il nostro output più collaborativo e sperimentale, contraddicendo i metodi di lavoro, spesso estremamente solitari, della maggior parte dei type designer. Obiettivo del collettivo è creare una rete di persone che si sfidano a migliorare attraverso la pratica e lo scambio reciproco nei campi molto competitivi della grafica e del type design. Il nome stesso, Collletttivo, rimarca la dimensione plurale in cui operiamo. La L e la T in eccesso stanno per Libera Tipografia.

Collletttivo

I ragazzi si sono conosciuti in Università e ora operano principalmente dopo il lavoro e nei fine settimana. Tra i vari progetti, uno dei più importanti riguarda la loro type foundry open source, dove sempre più designer chiedono di rilasciare i loro caratteri tipografici.

La foundry open source ha suscitato un interesse spesso al di sopra delle nostre aspettative e, soprattutto, una grande partecipazione. In moltissimi ci hanno scritto da diverse parti del mondo per proporci di rilasciare le loro font sulla nostra piattaforma, o semplicemente avere feedback sui propri lavori. Questo tipo di collaborazioni ha dato vita a nuove amicizie, creando una preziosa rete di conoscenze internazionali all’interno del mondo del type design.

Collletttivo

Collletttivo è attivo anche nella partecipazione ad eventi e talk. Nel 2018 sono stati al Fruit – Independent art book fair di Bologna, dove si sono presentati con un progetto editoriale che parlava dell’Europa, del periodo caldo che stava attraversando con Brexit e dello stato dello spirito europeo nel nostro presente. L’anno scorso, invece, hanno deciso di partecipare a SPRINT —Independent Publishers and Artists’ Books Salon, durante il quale hanno tenuto uno talk riguardo una delle tematiche a loro molto care: ambiente e sostenibilità. Per questa occasione hanno progettato una font “a basso impatto ambientale”, che grazie a un sistema di buchi all’interno delle forme delle lettere consuma il 20% di inchiostro in meno rispetto alla sua versione originale. 

Si tratta di un piccolo progetto il cui effetto è sicuramente limitato, ma il cui intento primario era stimolare una riflessione: l’attenzione per l’impatto ambientale può e deve far parte di ogni processo, sia esso su piccola o grande scala.

Collletttivo

I piani per il futuro di Collletttivo sono tanti, tra cui l’organizzazione di un workshop, il rilascio di un prodotto e di diverse font. La voglia di far crescere il progetto è molta, ma questo senza perdere lo spirito originario con cui sono partiti.