Fashion

L’uniforme di TELFAR per lo Swiss Institute è una polo al contrario

Articolo di

Ruben Di Bert

Il progetto SI ONSITE dello Swiss Institute ruota attorno a una serie di opere e installazioni semipermanenti di vario genere realizzate in collaborazione con numerosi creativi. Tra tutti i nomi che hanno aderito al programma c’è anche quello di TELFAR, un brand la cui popolarità sembra ormai davvero inarrestabile, e non solo per merito della sua apprezzatissima Shopping Bag.

Telfar Clemens, che recentemente è stato eletto American Accessories Designer of the Year ai CFDA Awards 2021, è considerato il portavoce di una moda più inclusiva, libera e aperta a nuovi schemi, motivo per cui i suoi lavori rispecchiano l’espressività delle nuove generazioni.

Il designer, dopo essere stato lo sponsor tecnico della Liberia alle Olimpiadi di Tokyo che si sono tenute a luglio, ha nuovamente messo il suo talento a disposizione dello Swiss Institute, progettando le uniformi per gli addetti al lavoro della celebre galleria di Manhattan. Il risultato è ancora una volta inaspettato e geniale: si tratta di una polo unisex concepita per essere indossata al contrario, con il colletto e i bottoni rivolti all’indietro come segno di benvenuto. Il logo SI è ricamato sul retro, mentre le iniziali TC sono presenti sul davanti e una parte in twill nell’interno riporta la dicitura “I work here”. Un altro dettaglio particolarmente importante è la colorazione in cui viene declinato il capo, ovvero una tonalità che viene definita “verde Statua della Libertà“.

L’articolo è disponibile per l’acquisto online sul sito dello Swiss Institute al prezzo di $150.