Fashion

UNIQLO UT ricorda Jason Polan con una nuova capsule collection

Articolo di

Ruben Di Bert

Un giorno decise di scendere in strada armato di penna e taccuino per disegnare ogni persona che incontrava in giro per New York. Jason Polan era così. La sua arte era estremamente spontanea e semplice. Tutto ciò che passava per la sua mente veniva trasferito su carta con un tocco minimale che lo rendeva accessibile.

Un artista del genere non poteva di certo essere ignorato da UNIQLO, che con la sua linea UT ha dimostrato più volte la sua sensibilità nel far risaltare l’individualità di ognuno di noi attraverso capi d’abbigliamento intrisi di cultura pop e opere d’arte. Fu così che la loro collaborazione ebbe inizio nel 2016, generando ben tre diverse collezioni, tra cui una dedicata ai personaggi dell’universo Marvel. Purtroppo, però, nel gennaio 2020 il creativo newyorkese morì prematuramente all’età di trentasette anni, lasciando un vuoto che andava colmato.

Per questo motivo, il brand giapponese ha deciso di lanciare una nuova capsule collection di felpe, t-shirt, cappellini, borse e cuscini in suo onore, che riprendono proprio gli artwork tratti dalla serie “Every Person in New York“, ma anche quelli del suo periodo a Tokyo e altri schizzi iconici ispirati a giraffe, hamburger e tigri.

Oltre alla linea, disponibile in store e online a partire da oggi, è stata realizzata la campagna The World’s Biggest Drawing Club, un concorso che spinge il pubblico social a emulare il tratto creativo di Polan attraverso dei post da condividere.

prossimo articolo

Il backdoor è davvero una pratica così sleale?