Music

Anche l’attesissimo album “Kids See Ghosts” si dimostra un successo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

L’atteso album in collaborazione tra Kanye West e Kid Cudi è stato rilasciato questo pomeriggio. Tra i featuring presenti possiamo notare  i nomi di Pusha T, Ty Dolla Sign, Louis Prima e Yasiin Bey, mentre la produzione, affidata principalmente a Kanye West, vede l’aiuto di producer quali Mike Dean, André 3000 e Andrew Dawson.

La festa di ascolto che si è tenuta ieri sera a Santa Clarita, in California, ha riscosso il successo desiderato, niente lamentele dal vicinato, ma le applicazioni che avrebbero dovuto mostrare la diretta live dell’evento hanno nuovamente riscontrato problemi per l’eccessivo numero di persone connesse contemporaneamente.

Il merchandise, mostrato per la prima volta la sera dell’evento, è stato realizzato nientemeno che da Virgil Abloh e anche stavolta l’acquisto di un capo permette di ricevere l’album annesso.

I temi principali si spostano ora verso una linea più ottimista rispetto a “ye”, si parla della ricerca di se stessi, di libertà e rivalsa; i problemi legati alla dipendenza da oppiacei e alla depressione sono stati gli stessi per entrambi, ed è forse proprio questo il motivo per cui i due hanno deciso di unirsi nella creazione di questo nuovo progetto.

Una fonte di ispirazione è stata trovata anche nell’introverso personaggio di Kurt Cobain, il sound del brano “Cudi Montage” è infatti ripreso da “Burn The Rain”, singolo inedito rilasciato dopo la morte prematura dell’artista.

La quarta traccia “Freeee” si pone invece come sequel di “Ghost Town”, brano presente nell’album di Kanye, che va a completare il tema della ritrovata spensieratezza tipica di quei bambini che ormai non sono più.

Insomma, anche questo album si è dimostrato all’altezza dei precedenti, attendiamo adesso il ritorno di Nas previsto per la prossima settimana. Continuate a seguirci per nuovi aggiornamenti.


Outpump

ABOUT US · ADVERTISING LAVORA CON NOI