Il calendario delle fashion week in tempi di coronavirus

Articolo di

Ruben Di Bert

Il blocco totale dell’industria causato dal coronavirus è stato un’occasione per riordinare le idee in merito alla direzione, a detta dalle autorità del settore, sbagliata in cui si stava muovendo il mondo della moda.

Per la prima volta si è cominciato a mettere in discussione il concetto di stagionalità che stava causando un forte danno al problema della sovrapproduzione, oltre al fatto di costringere gli stilisti a mantenere dei ritmi alquanto frenetici per stare al passo con i tempi.

Inoltre, non possiamo certo fare a meno di considerare che in questo periodo mantenere il distanziamento sociale in tutti gli eventi che vanno a costituire le varie fashion week sarebbe assolutamente impossibile.

Ecco quindi, per un motivo o per l’altro, che il calendario che sarebbe dovuto svolgersi in queste settimane è stato completamente stravolto, dando inizio a quella che probabilmente sarà una vera e propria rivoluzione.

Le principali capitali della moda hanno infatti deciso di annullare le proprie kermesse, talvolta optando per delle soluzioni digitali. Come abbiamo visto però nel caso della London Digital Fashion Week, queste ultime vanno più che altro a integrare il vuoto che ci sarà tra un’edizione e l’altra. Nonostante ciò, importanti brand come Dior, Hermès, Prada, Louis Vuitton e Gucci hanno fatto sapere di voler aderire a questo innovativo format, mentre altri come Burberry, Off-White, Saint Laurent, Marni, Jil Sander, Fendi, Bottega Veneta e Balenciaga preferiscono rimandare l’appuntamento al prossimo autunno/inverno.

Qui sotto abbiamo raccolto per voi le date finora confermate.

Milano

Milano Moda Uomo: rinviata a settembre durante la Milano Moda Donna


Milano Digital Fashion Week: 14 – 17 luglio
MSGM: 14 luglio alle ore 12:00
Prada: 14 luglio alle ore 14:00
Moschino: 14 luglio alle ore 17:00
Philipp Plein: 14 luglio alle ore 17:30
M1992: 15 luglio alle ore 14:00
United Standard: 15 luglio alle ore 14:30
SUNNEI: 15 luglio alle ore 15:00
Dolce&Gabbana: 15 luglio alle ore 17:30
Salvatore Ferragamo: 16 luglio alle ore 13:00
DSQUARED2: 16 luglio alle ore 15:00
Gucci: 17 luglio alle ore 14:00
Missoni: 17 luglio alle ore 16:00

Firenze

Pitti Immagine Uomo 98: annullata


Pitti Connect: luglio

Parigi

Digital Haute Couture Week: 6 – 8 luglio


Paris Digital Fashion Week: 9 – 13 luglio
ÉTUDES: 9 luglio alle ore 10:00
JW Anderson: 9 luglio alle ore 13:00
Y/PROJECT: 9 luglio alle ore 14:30
Walter Van Beirendonck: 9 luglio alle ore 16:00
Berluti: 9 luglio alle ore 17:00
Issey Miyake: 10 luglio alle ore 11:30
Louis Vuitton: 10 luglio alle ore 14:30
Yohji Yamamoto: 10 luglio alle ore 17:30
Rick Owens: 10 luglio alle ore 18:00
Dries Van Noten: 10 luglio alle ore 19:00
Isabel Marant: 11 luglio alle ore 17:30
GMBH: 11 luglio alle ore 19:00
Balmain: 11 luglio alle ore 20:30
LOEWE: 12 luglio alle ore 12:00
Rhude: 12 luglio alle ore 18:00
White Mountaineering: 12 luglio alle ore 19:00
Hermès: 12 luglio alle ore 20:00
Dior: 13 luglio alle ore 14:30
Thom Browne: 13 luglio alle ore 15:00
Reese Cooper: 13 luglio alle ore 18:00
Pigalle: 13 luglio alle ore 18:30

Copenaghen

Copenhagen Fashion Week: 9 – 12 agosto  

prossimo articolo

L’Everton presenta le sue prime maglie Hummel, tra concept e ambiente